Utente 512XXX
Salve, verso luglio 2018 ho iniziato a riscontrare un fastidio alla tempia destra, notando dopo pochi giorni che la vena toccandola era il risalto e la stessa parte era indolenzita. Il dottore disse che si trattava di un infiammazione del nervo trigemino e mi diede laroxyl. Questo 'mal di testa' non si è più ripresentato fino a due settimane fa, e a differenza di questa estate non passa e mi fa compagnia durante il corso di tutta la giornata, la cosa che più mi preoccupa però è la vena in risalto.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in alcuni tipi di cefalea si può manifestare un "ingrossamento" della vena, è normale.
Si rivolga nuovamente al medico curante per valutare se le caratteristiche siano le stesse del primo episodio e per iniziare un'adeguata terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 512XXX

La ringrazio per la risposta, il medico mi ha prescritto difmetré. La prima pastiglia che ho preso fece subito effetto ad oggi, a distanza di due giorni, non noto miglioramenti dopo l'assunzione

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

potrebbe essere una cefalea tensiva in cui non sempre gli antidolorifici si dimostrano efficaci.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro