Utente 249XXX
Gentili dottori,
Da 2 settimane sto vivendo davvero male! Premetto che tutto è partito da una visita dentistica che mi ha portato solo dolore e ad oggi nessuna risoluzione del problema ( dente rotto a causa di carie, chiuso senza prima pulirlo ). Il mal di testa in queste due settimane è stato quasi sempre presente ma sporadico e trattabile con paracetamolo. Da 3 giorni il dolore è costante, anche di notte, localizzato alle tempie, dietro agli occhi e sopra la fronte. Non mi fa riposare né avere una giornata normale e non mi era mai successo prima. Ho smesso di assumere paracetamolo perché mi si è presentato un rash cutaneo pruriginoso. Faccio presente che stavo assumendo anche Amoxicillina da 3 giorni per via del dente, interrotto ugualmente perché questa reazione cutanea potrebbe anche essere un effetto indesiderato dell’antibiotico. Mi trovo in Inghilterra da 8 mesi e proprio prima della partenza ho eseguito RM encefalo per via di fosfeni all’occhio sinistro ( poi regrediti ). Risultato nella norma. Fatta anche RM cervicale dalla quale sono risultate delle protusioni. In genere soffro di mal di testa, soprattutto nel periodo pre mestruale e quando mi affatico troppo a lavoro, perché devo sempre mantenere la concentrazione. Questa volta è diverso, ripeto continuo, a volte le tempie bruciano e premono, si accentua con i movimenti o se starnutisco, è bilaterale, non passa col riposo, anzi peggiora stando sdraiata e fa molto male anche dietro agli occhi. Cosa consigliate di fare?
Grazie mille per le eventuali risposte

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

la cefalea descritta potrebbe essere di tipo tensivo, almeno da alcune caratteristiche che menziona, in questi casi non sempre gli antidolorifici sono efficaci.
Se invece fosse di origine odontoiatrica dovrebbe rivolgersi al dentista.
Non so se in Inghilterra ha un medico di riferimento, in caso affermativo ne parli inizialmente con lui.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Gentile dottore,
Grazie mille per la tempestiva risposta.
Si, ho un medico curante qui, che cercherò di vedere oggi pomeriggio se riesce a ricevermi, ma l’approccio medico paziente è molto diverso e spero non sia così ovunque in Inghilterra. Per non parlare del dentista! In ogni caso ora questo mal di testa sembra essersi calmato leggermente, ma ho paura che più tardi si riacutizzi. Può un mal di testa cambiare all’improvviso rispetto alle precedenti manifestazioni e diventare così forte senza necessariamente dipendere da una causa importante? E quali potrebbero essere i motivi? Un forte stress può essere uno dei fattori scatenanti?
La ringrazio infinitamente per la professionalità e la cordialità, che peraltro leggo sempre nei suoi commenti.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

le linee guida internazionali sulle cefalee consigliano, direi giustamente, che un soggetto che soffre di cefalea in generale, qualora questa mutasse le sue caratteristiche, dovrebbe effettuare una visita medica, meglio se neurologica, per avere una diagnosi corretta della "nuova cefalea", tuttavia è certamente possibile che le caratteristiche diverse non necessariamente siano da imputare a problematiche importanti.
Lo stress può essere un fattore scatenante.
Se vuole può farmi sapere cosa Le dirà il medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro