Utente 400XXX
Salve,
è da due settimana che soffro di un lieve dolore localizzato sulla tempia destra. Il dolore non è invalidante ma presente tutto il giorno costantemente, non risponde particolarmente agli intifiammatori (cala poco per poco tempo e ritorna). Il tutto accompagnato da stanchezza (anche dormendo 8-9 ore a notte) e come sensazione di bruciare agli occhi / appesantimento / difficoltà di messa a fuoco. A volte presente nausea. Ho iniziato da un mesetto un lavoro come cameriere, unito a una situazione di stress potrebbe spiegare la cosa, tuttavia sta diventando faticoso. Non vorrei tornare dal curante perché ho appena finito un periodo di avanti e indietro per problematiche di competenza gastroenterologica. Potrebbe essere una cefalea di tipo tensivo? Se sì, è possibile sia presente tutto il giorno tutti i giorni da due settimane? Mi piacerebbe poter escludere patologie più gravi nei limiti del consulto a distanza, e sapere se vedere un neurologo a meno. Ho visto nel frattempo il dentista che ha escluso problemi ai denti (era comunque un controllo di routine). Grazie per la pazienza

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

anche se la cefalea tensiva è solitamente bilaterale, in una percentuale di soggetti può manifestarsi solo da un lato.
Anche la bassa efficacia degli antidolorifici è compatibile con questa ipotesi. Una cefalea tensiva può essere anche persistente.
Considerata però la durata del disturbo è consigliabile consultare un neurologo per avere una valutazione diretta del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Salve,
sono riuscito a trovare finalmente il tempo di effettuare la visita neurologica. Il responso è stato negativo, l'ipotesi al momento è che vi sia un problema posturale e legato alla cervicale. Nel referto non si fa riferimento a cefalee o emicranie di sorta. Eppure questo fastidio persiste, talvolta aumentando anche di intensità.
Cosa potrei fare?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è stata prescritta una terapia?
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 400XXX

La ringrazio per la risposta anche a distanza di tempo. No, non è stata ritenuta necessaria nessuna terapia, non trattandosi (a detta del neurologo) di emicrania e non volendo prescrivere FANS in caso di cefalea (in quanto soffro di problemi di stomaco).

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non mi riferivo ad antidolorifici ma a farmaci di altre categorie, per es. miorilassanti o altro utilizzati in questi casi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 400XXX

No, nulla

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il problema è posturale Le consiglio di rivolgersi ad un fisiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro