Utente 517XXX
Salve, ho effettuato una RM ENCEFALO e ANGIO-RM delle quali vi riporto quanto scritto nel referto:
RM ENCEFALO
Accenno a discesa della tonsilla cerebellare di destra, stimata non superiore ai 8 mm; a sinistra di circa 3,5 mm. Il quadro nell'ipotesi patogenetica di borderline di Chiari 1, appare meritevole integrazione con studio di cisterno-ventricolografia e dinamica liquorale (Cine-RM).
Non alterazioni del segnale intrinseco encefalico.
Non alterazioni a carico del sistema ventricolare che appare in asse, nei limiti.

ANGIO-RM
Esame eseguito con tecnica TOF-3D (fase arteriosa), TOF-2D-MRAV (fase venosa) con ricostruzioni mediante MIP.
Regolarità di calibro, decorso e flusso dei sistemi carotidei e basilari e dei loro rami di divisione.
Assenza di anomalie a carico del circolo di Willis.
Nei limiti le strutture venose durali e profonde.
Ipoplasia dell'emisistema trasverso sigmoideo sinistro.

Vorrei, gentilmente, una spiegazione del mio referto.. Potrebbe trattarsi della malformazione di Chiari 1? Come mi dovrò comportare a riguardo? Come mai mi hanno chiesto fare un ulteriore esame e di cosa si tratta?
Ringrazio in anticipo chiunque risponderà, per me è davvero importante.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

ciò che si legge nel referto della RM encefalica depone per una malformazione di Chiari. Il neuroradiologo ha consigliato ulteriori approfondimenti per verificare se ci sono alterazioni della dinamica liquorale, cioè per vedere se il liquor circola in condizioni fisiologiche, normalmente.
Deve effettuare una visita neurochirurgica in modo che lo specialista possa visionare direttamente le immagini dell’esame e fare una valutazione clinica.
Perché ha fatto la RM?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Grazie Dottore per la sua risposta.
Verso il mese di dicembre mi è capitato di avere una violenta cefalea e nei successivi 20 minuti dall'accaduto un' afasia motoria e alessia per 10 minuti circa (il tutto accadde anche 4 anni fa). Successivamente il medico mi fece fare una visita neurologica, dopo la quale il neurologo mi disse che era tutto nella norma, però allo stesso tempo, mi consigliò lui di fare la RM, per ulteriore accertamento. Proprio ieri, dopo aver visionato il referto della RM, mi sono recata dal medico e mi ha detto di fare oltre l'esame della dinamica liquorale, una visita finale dal neurologo (per valutare tutti i risultati).
Data la sua risposta capisco che è quasi certo che io abbia la malformazione di Chiari.. detto ciò io ho prenotato una visita dal neurologo (da fare successivamente all'esame del liquor) però lei mi ha consigliato di recarmi da un neurochirurgo; è opportuno annullare la mia prenotazione oppure va bene lo stesso da un neurologo?
La ringrazio per la sua disponibilità

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

consiglierei il neurochirurgo perché potrebbe valutarla in maniera più specifica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Salve Dottore,
Volevo chiederle un'ultima cosa... a me basta fare lo studio del flusso liquorale, oppure devo integrarlo con altri esami? Ad esempio su internet ho letto che bisogna approfondire l'esame per escludere l'eventuale compresenza di altre malformazioni quali: malformazioni della cerniera, siringomielia, midollo ancorato, ecc.
Cosa mi consiglia di fare?
Grazie per la sua risposta, è stato molto gentile.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si è visto che ci può essere un'associazione tra la malformazione di Chiari e la siringomielia statisticamente superiore rispetto alla singola patologia. Sarebbe opportuno effettuare anche una RM midollare per escludere o meno tale associazione.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio per la disponibilità, è stato molto cortese.
Distinti saluti.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro