Utente 423XXX
Salve,
sono una studentessa di 24 anni.
Premetto che non ho mai sofferto di mal di testa e nell'ultimo mese ho sofferto di ansia somatizzata, prendevo xanax al bisogno.
Negli ultimi 15 giorni mi è successa una cosa strana, per 3 volte: ho iniziato ad avere difficoltà a mettere a fuoco le scritte (stavo studiando), la sensazione di non vedere bene da un occhio, e pochissimi istanti dopo un forte mal di testa in corrispondenza della fronte. Ho misurato la pressione ed era 109-67. La prima volta presi una Moment act, la seconda e la terza volta una Tachipirina 1000. La vista, nel giro di poco tempo, torna nella normalità. Il mal di testa dalla fronte si sposta sul capo, come se esercitasse una pressione, come se avessi un peso al centro della testa. Nonostante i farmaci, il mal di testa inizia a diminuire dopo 2 ore, 2 ore e mezza, ma non scompare del tutto.
Riesco comunque a dormire bene, il mattino seguente non ho più mal di testa.
Ho fatto la visita oculistica a novembre poiché sono miope.
Potrebbe essere collegato al periodo ansioso? O dovrei fare qualche esame specifico per escludere eventuali patologie?
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione prestata.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

La sintomatologia descritta farebbe pensare un'emicrania con aura, ovviamente solo come ipotesi a distanza. In questo caso è indicata una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee. Se il collega dovesse confermare questa ipotesi potrebbe prescrivere una terapia di prevenzione ci sono le condizioni. L'ansia e lo stress possono essere dei fattori scatenanti questi episodi.
Se vuole può leggere nella sezione Minforma, nella mia pagina personale, un articolo sull'emicramia con aura


Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro