Utente 554XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni (scrivo con il profilo di mio fratello), molto ansioso e molto ipocondriaco. Fino al mese di dicembre 2018 conducevo una vita normalissima e spensierata. Fino a quando non ho incominciato ad avvertire strani disturbi (amnesie, e forti momenti di debolezza generale con tremolio) da qui ho iniziato a pensare al peggio. a gennaio il mio medico curante mi fece fare delle analisi del sangue con un pò di valori fuori norma. Ho ripetuto le analisi poco dopo e tutti i valori erano nella norma. però la mia paura non passò affatto. cercavo tutto il giorno su internet cosa potevo avere e stavo anche per entrare in depressione dato quello che leggevo. arrivato al mese di maggio la situazione era diventata insostenibile (avevo acufene, dolori in testa sparsi di pochi secondi, visione di mosche volanti e fascicolazioni) tantochè costrinsi i miei genitori a farmi effettuare una rmn senza mdc. approfitto per chiedere (la risonanza aperta (0,3T) ha una buona accuratezza per quanto riguarda l'encefalo??). il referto dice: IV ventricolo nella norma. SVST normodilatato, normoconformato e in asse rispetto alla linea mediana. spazi liquorali nella norma. Non evidenza di alterazioni dell'intensita del segnale a carico dei tessuti dell'encefalo. dopo la risonanza mi sono calmato molto e anche i miei sintomi (tranne l'acufene dovuto ad un accumulo di catarro nelle orecchie secondo l'otorino). pochi giorni fa mi accorsi che mentre defecavo provavo dolore/fastidio nella parte alta interna del capo. La cosa mi spaventò molto e lessi su internet che la manovra viene chiamata di valsalva e che può essere espressione di varie patologie se si prova dolore durante l'esecuzione. Cosi cominciai durante la giornata a ripetere continuamente la manovra per vedere se provavo dolore. Spesso quando eseguo la manovra provo dolore sempre nella parte alta della testa (centrale) e quando mi succede mi demoralizzo molto e mi viene voglia di scoppiare in lacrime per la paura. avvolte sento il normale fastidio che tutti sentiamo. Ho provato a parlare con i miei e mi hanno detto che può essere l'ansia. però non gli ho spiegato tutto nel dettaglio anche per paura. Nelle mie zone non ci sono neurologi e quindi mi resta abbastanza difficile prenotare una visita.
Ora volevo chiedere gentilmente il vostro parere anche se a distanza che per me risulta prezioso anche perchè gratuito (apprezzo molto il fatto che dei medici dedichino il loro tempo a persone che ne hanno bisogno in modo gratuito) ora chiedo in base a ciò che ho elencato c'è da preoccuparsi oppure non è nulla di rilevante?
ps. un dolore simile lo ho provato una volta circa 3/4 mesi fa durante la notte quando mi svegliai per andare in bagno (ogni passo avvertivo dolore)
ora che scrivo e ripeto la manovra sembra che il dolore si sia spostato nella parte posteriore/centrale interna del cervello.
Aiutatemi per favore
grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

puoi tranquillizzarti, probabilmente lo sforzo fisico causa una tensione muscolare dolorosa a livello dei muscoli pericranici che si trasforma in dolorabilità, non vedo motivi di preoccupazione.
Ovviamente questa è solo un'ipotesi a distanza, parlane col medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 554XXX

grazie infinitamente dottore. gentilissimo. volevo dirle che mi è venuto un leggero mal di testa (mai sofferto di mal di testa) però sembra sia scatenato dallo stress. il dolore si concentra sulla nuca e sulle tempie (sembra il classico mal di testa che insorge dopo un lungo e forte pianto). La ringrazio di nuovo, mi scuso per il disturbo e le auguro un buon lavoro.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro