Formicolio e fascicolazioni

Gentili dottori, da una settimana avverto formicolio ad entrambe le gambe, dalla caviglia fino ai polpacci.
Cercando in rete ho trovato che potevano essere un sintomo delle fascicolazioni benigne.
Così mi vado ad osservare i polpacci e vedo che qualcosa sotto la pelle si muove, in punti diversi del muscolo in maniera più o meno regolare; questo ad entrambe le gambe.
Siccome internet ti sputa in faccia tra sclerosi multipla e SLA sto cercando di rimanere lucido, per il momento non mi sono assolutamente documentato circa queste patologie.
Specifico che formicolio e fascicolazioni vanno di pari passo, non c’è un sintomo senza l’altro. la sera diminuiscono di intensità e spariscono entrambi i sintomi, di notte totalmente assenti così come durante le prime ore del giorno.
Vorrei un vostro parere, l’ansia prevale ma devo rimanere obiettivo anziché pensare di avere tutti i mali.
Un ultimo sintomo, che presento da quasi 4 anni e compare in maniera sporadica, (ultimamente assente) consiste in delle scosse al collo girandomi a sinistra o destra.
Una roba simile a quando si fa scrocchiare un arto.
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Utente,

la breve durata dei sintomi, questione di ore, che regrediscono la sera, la notte e la prima parte della mattina, non fanno pensare malattie neurologiche.
Probabilmente è solo una somatizzazione d’ansia.
Lasci stare internet in quanto un sintomo per se stesso NON ha alcun valore diagnostico se non accompagnato da altre numerose caratteristiche che internet non può prendere in considerazione.
Utilizzi la Rete per altri fini.. .

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie in mattinata sono stato dal mio medico curante che in sostanza ha confermato la sua teoria, dicendo che un formicolio patologico è molto intenso e persistente, disturba pure il sonno, non si attenua.

Io sono uno sportivo, mi capita che questa sintomatologia appena smetto con l’attività fisica ha il picco in termini di intensità, come se lo sforzo muscolare fosse una causa.
Tuttavia una volta a riposo i sintomi si attenuano fino a scomparire
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Utente,

lo sforzo fisico è una delle cause di fascicolazioni.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera.
Quest’oggi sono stato da un neurologo, il quale non ha riscontrato nulla all’esame obbiettivo, mi ha fatto il famoso martello sulle ginocchia e test per la forza degli arti, visto che ho avanzato il dubbio della SLA.
Nulla da rilevare, fondamentalmente circa le fascicolazioni mi ha dato le sue stesse indicazioni.
Gli ho parlato anche dei formicolii con timore per la SM, spiegandomi che in genere questo sintomo se non continuativo e particolarmente intenso non ha relazione con la SM, che tendenzialmente oltre al formicolio le prime fasi della malattia comprendono disturbi visivi ed alterazioni significative della forza fisica.
In sostanza ritiene che un formicolio come il mio che scompare la sera, di notte e le prime ore del mattino non è patologico, al contrario sarebbe continuo ed intenso con alterazioni della sensibilità con rilevanti intorpidimenti.
Salutandomi diceva per chiudere che fascicolazioni e formicolio se non accompagnati da altri sintomi non sono significativi e di smettere soltanto di pensarci, che l’ansia dice lui aumenta i disturbi.
Speriamo tanto che sia così
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Utente,

concordo perfettamente con quanto detto dal neurologo, è il mio stesso pensiero.
Si tranquillizzi.

Buona estate

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
E mi ha detto anche..
Gli ho detto di quelle scosse al collo e che non sono preoccupanti, viceversa se dovesse succedermi un giorno che se piegando verso il basso il collo parte una scossa lungo tutta la schiena fino a prendere gli arti inferiori da tornare da lui..
Se succede vuol dire che uno ha la sclerosi multipla?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
No, non è un sintomo specifico di sm, spesso ha anche un’origine da problematiche cervicali.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Ah però se me l’ha detto è per non farmi sottovalutare eventualmente questa cosa e di tornarci senza ansie?
Grazie mille.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Probabilmente sì.

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
Salve dinuovo, in tutto segreto in virtù della continuazione sporadica dei formicolii agli arti inferiori che si accentuano dopo l’attività fisica ho fatto una RM encefalo con questo referto:

Esame eseguito su tre piani dello spazio, linea mediale in asse.
Non documentabili alterazioni di segnale parenchimale o liquorale sovra e sottotentoriale.
Non edemi ne masse.
Il volume del sistema ventricolo cisternale è normo, costituito e simmetrico.

Il radiologo al quale ho chiesto: ci sono segni di sclerosi multipla? Mi ha detto di no, nessun problema rilevato
A questo punto devo concentrarmi sulla schiena?
O aspetto ancora un po’ che passino?
Ho timore di tornare dal medico con questo esame non richiesto, alla fine ho fatto come volevo io..
Lei da neurologo come interpreta questo referto?
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Utente,

la RM è perfettamente normale ma non mi sarei aspettato nulla di diverso.
Veda il decorso altrimenti indaghi la schiena.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#12]
dopo
Utente
Utente
Farò propio così.
Non mi spiego la ragione per cui una volta a riposo pian piano scompare per tutta la notte, mentre il giorno pur svegliandomi senza nulla di strano, dopo 3/4 ore appena riprendo le mie attività(10/12km percorso a piedi giornalmente) il formicolio riparte alla gamba e raggiunge un picco in termini di intensità appena mi fermo, per poi affievolirsi una volta a riposo.

Che può dirmi di questa peculiarità??
Grazir
[#13]
dopo
Utente
Utente
Tra l’altro ho risentito il neurologo mi ha detto che il formicolio da SM non si assesta ma anzi progressivamente porta a perdita della sensibilità fino all’addormentamento dell’arto ed impossibilità ad utilizzarlo

E non è il mio caso
[#14]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Faccia una RM lombosacrale.

Dr. Antonio Ferraloro

[#15]
dopo
Utente
Utente
La farò con calma ho richiesto l’impegnativa e la prima disponibilità era il 23 agosto.

Oggi ho fatto un test autolesionistico
Sono rimasto con il piede in una posizione particolare per un ora, al termine della quale avevo perso totalmente la sensibilità tanto che quando mi sono messo in piedi se non mi reggevo cadevo.
È una sensazione bruttissima, dopo pochi secondi è tornato tutto apposto.
In confronto il lieve formicolio è una barzelletta.
Volevo provare una vera perdita di sensibilità, quella che prova chi ha la SM.

Sensazione veramente pessima, come se non avessi più l’arto.
Questo succede perché il nervo viene compresso in qualche particolare posizione o questione di circolazione?
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Perchè il nervo viene compresso.

Dr. Antonio Ferraloro

[#17]
dopo
Utente
Utente
salve doc è qualche giorno che collego queste fascicolazioni lla SLA . . .
allora prima cosa rispetto al mese scorso ho ad esempio picchi di fascicolazioni al polpaccio letteralmente ballerino h24 di 48/72 ore, e giorni di totale regressione, ora è una settimana che non avverto più guizzi dai polpacci, ma se vado ad osservarli vedo in un minuto 4/5 piccole contrazioni che neanche avverto.
e poi li ho sempre sporadici ovunque fanno "toc toc" 2 secondi e poi cambiano muscolo.

è tipica della sindrome che le fascicolazioni abbiano periodi di remissioni seguiti da altri dove sono più fastidiose??
quando le avevo forti al polpaccio pensavo alla sla, però poi lucidamente ho allontanato l'idea, cioè io mi alleno con i pesi cammino 10km giornalmente, ieri ho fatto 18km di corsa e potevo continuare a macinare km senza sentire la stanchezza..
[#18]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,7k 2k 23
Gentile Utente,

l’ipotesi più probabile è quella della sindrome delle fascicolazioni benigne.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio