Aiuto, sintomi preoccupanti

Buongiorno a tutti! Scrivo per un consulto in merito ad un episodio accadutomi l'altro ieri verso le quattro di mattina.

Premetto di svegliarmi, come ho già detto in un precedente consulto, con la paura che potesse succedermi qualcosa durante la giornata, nonostante io cerchi di distrarmi, al minimo sintomo sono sempre pronto a navigare in rete, conseguenza: tanta ansia, cuore a mille e paura... (so che è sbagliato ma questa tentazione è più forte di me).

Nonostante ciò, sto sempre male, sono sempre preoccupato, ho attacchi di panico continui, accompagnati da sintomi sempre nuovi.

Detto questo passiamo al punto: l'altro ieri durante le quattro di mattina, mi sono svegliato in una posizione strana con una forte agitazione, tachicardia, non sentivo né le braccia e né le gambe, come se fossero bloccate per pochissimi istanti, brividi di freddo e tremore (dall'agitazione sono andato a bere un pò di acqua e sentivo le dita tremare).

La mia preoccupazione risale su questo sintomo: ovvero il svegliarmi durante la notte con la sensazione di avere le braccia e le gambe bloccate, ho paura che potesse ri-succedere.

Dalla paura sono andato su internet a vedere cosa fosse e da lì è sorta in me l'ossessione di avere una patologia grave e questa ossessione mi sta uccidendo...
Ho paura di sbagliare mentre parlo per questo non parlo mai, nella mia testa c'è solo ansia e preoccupazione, quando faccio qualche movimento divento ansioso perché ho paura di non riuscirci...
Un'idea su cosa potrebbe essere?

Vi ringrazio in anticipo, buona giornata
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Ragazzo,

non vedo elementi importanti che possano preoccupare.
Probabilmente il breve episodio riferito è una banale paralisi del sonno, forse atipica, che non ha nessun significato di patologia grave, è una condizione terrifica per chi la vive ma assolutamente benigna.
Però da quanto scrive in generale nel consulto si evince chiaramente un problema ansioso, psichico, che andrebbe affrontato tempestivamente per cui il consiglio che mi sento di dare è quello di rivolgersi ad uno psichiatra.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore per la sua risposta, disponibilità e attenzione!
Molte grazie veramente e buon proseguimento di giornata!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Di nulla, buona giornata anche a Lei.

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test