Alzheimer e ipersonnia

Mia moglie 88 anni affetta di Alzheimer avanzato, in questi giorni, con veloce gradualità è giunta a dormire continuamente giorno e notte.
A fatica riesco a nutrirla, sia pure insufficientemente.
Questo perché al momento del pasto continua a dormire.
Stamane le ho fatto bere n caffè, a cui non è abituata.
Inutilmente, non è cambiato nulla.
Sono frastornato e timoroso del peggio.

Vi ringrazio del vostro parere.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

una delle cause più frequenti, soprattutto in questo caldo periodo, potrebbe essere la disidratazione. Sta bevendo Sua moglie? In caso di risposta negativa è necessario reidratarla tempestivamente mediante flebo.
Altra ipotesi, eventuale evento vascolare cerebrale acuto, per es. un’ischemia.
Si metta in contatto col medico curante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. Ferraloro , beve , ma forse non a sufficienza , dato che quando beve seguita a dormire e lo fa a molto piccoli sorsi . Gli darò acqua molto spesso . Questo è sufficiente ad ovviare la disidratazione ?
Avviene che quando beve ha abbondante gocciolamento dal naso . E non è per raffreddamento , dato che avviene solo quando beve . Inoltre è evidentemente acqua .Ora telefonerò al medico di base per riferire la sua diagnosi .
La ringrazio per la sollecita risposta .
Cordiali saluti .
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

a volte in questa tipologia di pazienti bere soltanto non è sufficiente, bisogna integrare con soluzioni per flebo.
Le ricordo che la mia non è ovviamente una diagnosi ma solo un’ipotesi a distanza.
Il gocciolamento dal naso quando beve rende poco efficace l'idratazione.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ha avuto una flebo, devo ripeterla ogni giorno ?
Assume farmaco per ipertensione . Ieri l'ho misurata verso le 10,30 , la massima era 87 , più tardi 75 . L'ho messa a letto con le gambe alzate . La sera alle 9 era 140 .
Oggi le ho fatto bere fino alle 16 mezzo litro di acqua , la mattina circa 3 dl di latte . entro stasera spero di farle bere un altro mezzo litro . Stamane le ho dato mezza compressa per l'ipertensione .
Il medico di base , la considera in precoma . dice che il cervello è devastato dall'Alzheimer . Vorrei fare il possibile per lei . Comunque seguita a dormire anche quando mangia .
Grazie per il suo prezioso intervento .
Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Il medico di base ha prescritto ossigeno per 2 ore ogni 2 ore . Il che sta già avvenendo .
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Probabilmente c'è di mezzo anche il decorso clinico della malattia e convengo con quanto detto dal medico curante.
Riguardo la flebo è conveniente ripeterla per almeno una settimana-10 giorni.
"Vorrei fare il possibile per lei", chiaramente, quanto scrive Le fa onore.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#7]
dopo
Utente
Utente
Ieri ha avuto solo metà flebo in quanto le vene tendono a frantumarsi . L'operatrice non aveva aghi a sufficienza dopo 3 tentativi . Ha bevuto un litro di acqua e 3 cl di latte .
Stamane colazione : una banana ,3 fette biscottate 2 cl di latte . Ora a pranzo un boccone di pasta e poi si è addormentata profondamente col boccone da masticare .E ha bevuto un poco .
Ha effettuato analisi di cui le riporto ciò che non va dell'Emocromo completo : Eritrociti 3130000(min 4200000).Emoglobina (Hb)9,2(min12).Ematocrito(Ht)26,9(min37). Neutrofili 78,7(max 65).Linfociti13,5(min20,5).Eosinofili (va) 0,5 (min0,9). Linfociti(v.a.)1200 (mi1300).Neutrofili(v.a.)6700 (max 4800)..
-- Calcio plasmatico, cloremia . potassio serico .sodio plasmatico. colesterolo tot ,hdl ldl ,trigliceridi ,bilirubina ,creatinina, transaminasi .glicemia . Normali .--
Dottore mi scusi se la importuno ulteriormente , la neurologa che l'ha in cura non mi è stato possibile contattarla .
La ringrazio per la sua sollecita disponibilità .
Cordiali saluti .
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

c’è un po’ di anemia che andrebbe affrontata ma per questo deve rivolgersi al medico curante.

Dr. Antonio Ferraloro

[#9]
dopo
Utente
Utente
Finalmente ho parlato con il neurologo che l'ha in cura . Come ha ipotizzato lei ,
ha convenuto che sia un problema organico , in primis la disidratazione . Ora ho incaricato un infermiere che le pratica giornalmente delle flebo da 500 ml al dì . Oltre a quei poco che beve .Poco , perché beve dormendo , e invece di ingoiare , l'acqua in parte le scorre sul mento . Con difficoltà riesco a farle socchiudere la bocca . Inoltre la pressione sanguigna era bassa . Il medico di base ha sospeso il farmaco antipertensivo e le ha prescritto , all'occorrenza , quello che la aumenta . E si è normalizzata .
E' forte la mia resistenza a farla ricoverare , anche perché ha piaghe da decubito , che sono ben curate a casa .
La ringrazio di nuovo .
Cordiali saluti .
[#10]
dopo
Utente
Utente
Pocanzi il medico di base mi ha detto che sono opportune due flebo al giorno .
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Bene, segua le indicazioni del neurologo e del medico curante.
Se a casa le cure possono essere garantite, come nel caso della Signora, è la scelta migliore, lasciare la paziente nel proprio ambiente e con i propri familiari.

Dr. Antonio Ferraloro

[#12]
dopo
Utente
Utente
Mia moglie si è spenta .
Grazie dottore per il suo prezioso intervento .
Cordiali saluti .
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Mi dispiace davvero apprendere la triste notizia.
Le porgo sentite condoglianze e Le sono vicino.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

L'Alzheimer è una malattia degenerativa che colpisce il cervello in modo progressivo e irreversibile. Scopri sintomi, cause, fattori di rischio e prevenzione.

Leggi tutto

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test