Assonopatia a distribuzione c7/c8/t1

Gentile dottore buonasera ho 55 anni mi chiamo Diego e circa tre anni fa mentre eseguivo dei lavori manuali domestici leggeri ho sentito forte dolore al collo le braccia e le spalle e all'avambraccio e dopo due giorni debolezza alle mani e pressione e circa dopo un anno perdita della tonicità dei muscoli tener ipotenar interossei e estensori comuni delle dita vari consulti hanno constatato una amiotrofia nevralgica comunemente detta personageTurner ricoverato presso la clinica con questo referto vengo dimesso: gli esami neurofisiologici hanno documentato una sostanziale negatività dei potenziali evocati motori e della neurografia sensitiva persiste il danno assonale sia prossimale che distale ai nervi motori a distribuzione c7/t1 del arto superiore dx gli esami liquorali nella norma risonanza magnetica l'encefalo nella norma.
Risonanza magnetica tratto cervicale a livello degli spazi intersomatici C3 C4 C5 C6 C7 di 1 D2 sono presenti protusioni disco osteofitosiche circonferenziali.
Tali dati depongono per una sindrome personal Turner poiché l'esordio della sintomatologia risale a tre anni orsono si prescrive terapia fisiokinesiterapia più neutro spritz una bustina al dì utile controllo tra tre mesi.
data 28/03/2023.
Dottori chiedo se la la malattia continuerà o rimarrà stazionaria come in questi 3 anni cioè non ho notato peggioramenti.
O potrebbe esserci altro Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

la diagnosi è congrua con la sintomatologia e l'esito degli esami diagnostici effettuati.
Se in tre anni non c'è stato un peggioramento e le condizioni cliniche sono rimaste stazionarie ci sono ottime possibilità che la patologia non evolva in senso peggiorativo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro