Utente 108XXX
Gentili dottori, vorrei chiedervi uno o più pareri per avere un quadro più preciso della mia situazione. Sono un ragazzo di 22 anni e da circa un anno e mezzo ho iniziato ad accusare un disturbo visivo. Praticamente, se giro lo sguardo a sx o a dx (il problema è un po' peggio a sx) un occhio, quello opposto alla direzione in cui guardo, "va per gli affari suoi", insomma, risulto come strabico. Inoltre, specie se ho la vista affaticata, faccio fatica a mettere a fuoco gli oggetti a distanza. Per esempio, mi è ormai quasi impossibile guardare la luna o una stella senza vederci doppio. Anticipo che sono miope, -2.25 a sx e -2.00 a dx. Sei mesi fa feci due visite ortottiche, la prima senza le lenti a contatto che porto per la miopia e la seconda con lenti indossate (questo per scelta del dottore). I risultati furono i seguenti:
Visita senza lenti a contatto:
Visus corretto OO 10/10
Movimenti oculari: non deficit dei muscoli estrinseci
Esoforia per lontano: +14 dp
Esoforia per vicino: +12 dp
Test di worth: visione binoculare singola presente per lontano e per vicino (4luci) se si scompensa da 5 luci a 4 luci.
Stereopsi al Titmus test mosca presente A3, C2.

Visita con lenti a contatto:
Movimenti oculari: non deficit dei muscoli estrinseci
Convergenza nella norma in ambiente
Cover test: Esoforia da lontano e da vicino +14 dp
Test di worth: 4 luci per lontano e per vicino
Stereopsi al Titmus test presente e completa.

All'ultima visita mi provarono lenti prismatiche, ma senza risultati. Non mi fu data una spiegazione al problema. E onestamente, capisco ben poco dai referti. Non so perchè mi è venuto questo difetto e onestamente ho diversi dubbi e timori. Mi è stato detto che non c'è praticamente nulla da fare, è vero questo? Ho il timore che tutto ciò possa sfociare in uno strabismo esteticamente penalizzante, è possibile che ciò accada? Questo disturbo da cosa può dipendere? Possono entrarci qualcosa lesioni muscolari o malattie varie? Scusatemi tanto ma ho una grande confusione in testa a riguardo e nessuno fino ad ora è stato in grado di schiarirmi le idee. Grazie tante per l'attenzione.
C. S.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile CS,

L'esoforia è una condizione di strabismo "latente" che, come Lei ha notato, tende a manifestarsi solo in alcune condizioni di affaticamento visivo. Se, malauguratamente, lo strabismo diventasse costante e manifesto, tanto da crearLe disturbi visivi e difficoltà nella vita di relazione, potrà essere corretto con un intervento chirurgico, che non è invece possibile nella sua attuale condizione... border-line.

Le auguro una buona giornata.
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2] dopo  
Utente 108XXX

Grazie mille, buona giornata anche a lei!