Utente 506XXX
Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 23 anni, studente. Il mio problema è che ho una grande difficoltà a prendere sonno la notte (problema che ho da bambino ma poi è peggiorato con il tempo). Per farvi un idea diciamo che se entro nel letto a mezzanotte o all'1, non riesco ad addormentarmi prima delle 5 o 6 del mattino cosa che mi sta creando un Po di problemi. Fino a qualche mese fa facevo una terapia con paroxetina durata un anno a causa di depressione e attacchi di panico, che a differenza dell'insonnia sono sorti pochi anni fa; ora non ho più questi problemi ma il trattamento con ssri non ha risolto la mia insonnia. Ho provato vari rimedi naturali come tisane,compresse di valeriana ma niente.. Ho anche letto libri su training autogeno ma proprio non mi aiuta..non riesco a concentrarmi bene con gli esercizi e comunque proprio quando sembra che stia per addormentarmi, rieccomi ad agitarmi di nuovo nel letto. Le benzodiazepine non amo particolarmente prenderle perché se ne prendo una grande quantità il giorno dopo mi sento stanco lo stesso e con un Po di mal di testa quindi vorrei evitarle (al momento le prendo ogni tanto). Vorrei un consiglio da voi, se è meglio fare una terapia prolungata con degli ipnotici o magari andare da uno psicologo, anche se sono diffidente riguardo quest'ultima scelta. Come posso risolvere il mio problema? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
il sonno è un meccanismo complesso che se perde il suo equilibrio può essere difficile ma non impossibile recuperare; vi sono varie norme che si chiamano "igiene del sonno" da rispettare, le trova anche su internet; il problema di fondo è che per dormire bisogna aver in qualche modo separato quello che è successo nella giornata e i problemi in generale da noi stessi, l'addormentamento inizia con una fase che prepara al sonno molto prima che andiamo a letto e poi la cosa peggiore è l'aspettativa di non dormire, come vede c'e molto da fare, potrebbe essere utile un approccio di tipo cognitivo per migliorare e risolvere il problema,

Saluti
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#2] dopo  
Utente 506XXX

Quindi mi consiglia uno psicoterapeuta?

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Nicolazzo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
di tipo cognitivo-comportamentale e che abbia esperienza in questo tipo di disturbo.
Dr G. Nicolazzo
Specialista in Psichiatria
Psicoterapeuta

[#4] dopo  
Utente 506XXX

Seguirò il suo consiglio dottore. Grazie per la disponibilità.