Utente cancellato
Buongiorno Gentili Dottori,
Scrivo per chiedere un prezioso consiglio.
Spiego brevemente il mio vissuto degli ultimi due mesi: ho tolto un nevo, che era davvero brutto e mi prudeva; presa da forte ansia ho iniziato a soffrire di insonnia per qualche giorno (prendevo sonno molto tardi).. Ho trascorso 15 giorni in attesa d referto molto agitata. Fortunatamente il nevo era benigno. Per riuscire a dormire, però, ho preso 5 gocce di en, prima di coricarmi e riuscivo a dormire tutta la notte senza risvegli e a volte neppure le prendevo perché come appoggiava la Testa sul cuscino mi addormentavo subito. Il mio medico di base ha detto di iniziare a scalare togliendone 1 ogni 4 gg fino a nulla.
(un mese di utilizzo) Ho provato ma arrivata a 3 gocce prendo sonno tardi. Cosa posso fare?
Nel frattempo, ho fatto esami sangue escludendo problemi alla tiroide e visita cardio con egc dove è emerso il mio stato ansioso e nessuna cardiopatia. Spesso ho tachicardia da ansia. Penso di essermi presa una forte stressata.
Da oggi ho iniziato ad assumere il magnesio supremo. Resto in attesa di gentile Vostro riscontro.
Grazie mille, Erika

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Sembra che abbia sviluppato un problema d'ansia, che con poche gocce di en oltretutto pensato semplicemente come sonnifero, è inverosimile che sia trattato.
Come primo approccio può andare, ma evidentemente la cosa non si è risolta con l'eliminazione del fattore di preoccupazione.
I controlli che ha fatto non è chiaro con che criterio siano stati decisi, comunque direi che sia il caso di farsi fare una diagnosi psichiatrica.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
508153

dal 2018
Buon pomeriggio Dottore, grazie per la tempestiva risposta!
Per tachicardia, mi scuso avevo dimenticato.
Il mio medico di base è psichiatra e mi ha trovata ansiosa.
Lo son sempre stata un po' ; ma l'evento del neo mi ha terrorizzata. Ora è tutto risolto, ma la paura che ho ora, e mi crea ansia a catena é quella di poter diventare dipendente anche solo di qualche goccia di en. Se questa cosa non è fattibile, mi tranquillizzare subito. Anche perché se non ci penso prendo sonno subito. Secondo lei Dottore?
Grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Diventare dipendente" è un termine molto vago che in genere esprime solo ansia di perdere il controllo, rimanere incastrata etc.
Io farei valutare semplicemente se inserire una cura per l'ansia, una volta diagnosticato di preciso quale sia il disturbo in corso (perché ansia è vago).
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
508153

dal 2018
Buon giorno Dottore, ho seguito il suo consiglio, la valutazione che è stata fatta è che il mio temperamento è iper timico e la lancetta dello stress si è notevolmente alzata visto l'evento, causandomi problemi del sonno. Seguendo i consigli della professionista, (esercizio fisico leggero, passeggiate, non esaurire tutte le energie nelle varie attività giornaliere) nel giro di un paio di settimane mi sto disontossicando dall'eccessivo stress, tornando alla normalità e anche il sonno si sta assestando come lo era prima, senza ausilio farmacologico.
Anche la sensazione di nervosismo è sparita!
Ringrazio e saluto!