Utente 106XXX
E da una anno che sono in terapia con deniban 50 per una lieve depressione. I sintomi che avevo erano piu che altro insonnia inappetenza calo della libido e perdita di interessi ansia. Il farmaco sotto il punto di vista di interessi e sonno e appetito funziona bene. Faccio anche psicoterapia e anche quella mi giova molto. Sotto comune accordo con il neurologo abbiamo provato a dimezzare la dose a 25mg e dopo solo 3-4 giorni sono ritornati lappetenza e il sonno disturbato. Secondo il neurologo questi sintomi sono dovuti al fatto che non sono guarito e che devo riprendere il farmaco a dosi piene di 50mg per un altro periodo.Sempre secondo lo specialista quello e il farmaco che fa per me e non vuole cambiarmelo con un altro. Vorrei avere anche un altro parere.

1 il deniban ha proprieta curative ho agisce solo sul sintomo?
2 Affrontare la depressione senza un eventuale trattamento farmacologico ma solo con la psicoterapia puo portare a una cronicizzazione della malattia se non curato con il farmaco?

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
1) va chiarita una cosa. Non è che le terapie curative non migliorino i sintomi, alla fine i sintomi devono migliorare, per intenderci. Sintomatico è qualcosa che agisce in quel momento su un sintomo, ma non influisce sul fatto che il sintomo peggiori, evolva o ritorni, e inoltre è qualcosa che mira non ad un insieme di sintomi e al suo decorso, ma al singolo sintomo, che non corrisponde però al meccanismo "portante", ma all'ultimo canale di espressione.
In questo caso il deniban è un farmaco che corregge uno stato, quindi non è sintomatico, corregge un insieme di sintomi. Il fatto che se lo si prosegue la malattia resta ferma, lo rende anche curativo.
2) Ad un primo episodio la prognosi è molto incerta, per cui non è che la depressione, se non curata, sempre e comunque resta o ricorre. Diciamo che se curata è meno probabile che lasci strascichi, e che poi ci sono terapie preventive, tra le quali lo stesso farmaco che uno usa sull'episodio acuto.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 106XXX

Grazie mille per aver risposto ma non mi son chiare solo due cose. Il deniban che prendo ora mai da una anno nel tempo puo correggere uno squilibrio chimico del cervello in maniera permanente? oppure lo corregge fino a fine della sua emittiva?

Lo stringere i denti e affrontare la depressione solo con un aiuto di tipo psicoterapico puo portare a una cronicizzazione della depressione?

Purtroppo sul web si trovano una sacco di pareri discordanti qualcuno dice che la depressione deve essere trattata tempestivamente con farmaci per evitare di portarsela dietro tuta la vita, alcuni sostengono che puo essere trattata in modo definitivo solo con un aiuto psicoterapico.

[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Al primo episodio, non si può sapere se non con alcuni fattori predittivi se si ripeterà. Se sarà un episodio o sarà cronica non si può sapere se non "non curandola", e questo non è ragionevole.
Si tende a mantenere una cura abbastanza a lungo, perché la durata dell'episodio mediamente è di molti mesi.
Il resto sono prove, e previsioni. Da prendersi per quello che sono.
Diverso è se dopo il terzo, quarto episodio si ceglie di proseguire una cura indefinitamente per prevenire un successivo episodio, che a quel punto è quasi garantito in assenza di cura.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 106XXX

Secondo lei il deiban per trattare questo problema è un farmaco indicato?

[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
PISA (PI)
VIGEVANO (PV)
ROMA (RM)
ALESSANDRIA (AL)
BRESCIA (BS)
LUCCA (LU)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per trattare una depressione lieve ? E' uno dei farmaci possibili, certo.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it