Utente 525XXX
Buonasera e grazie per la vostra disponibilità e comprensione. Ho 48 anni godo di buona salute ma prima per l'ipocondria e dopo per un'eccessiva irritabilità ho avuto qualche problemino a livelli psichiatrico. Tutto ciò non mi ha negato di avere una bella famiglia e una fantastica figlia che ora ha 17 anni. Nell'ultimo anno proprio a causa dei rapporti "conflittuali" con lei ho subito un ricovero in psichiatria di 8 giorni dal quale sono stata dimessa con un lieve disturbo caratteriale e una cura di litio carbonato 150 mg la mattina e 300 mg la sera. Depakin Chrono 500 250 la mattina e 250 la sera. Era ottobre 2018.
Nei mesi successivi il litio è stato portato a 150 uno mattina e sera e il Depakin a 500 la mattina e 500 la sera.
Il 13 febbraio 2019 la psichiatra mi ha ridotto il Depakin da un giorno all'altro a 250 mattino e 250 sera. Da subito ho iniziato ad avere l'ipersensibilita alla pelle, una sensazione di spilli e prurito. Formicolio a mani e piedi e malessere generale. Essendo, come citato precedente ipocondriaca ho fatto ecografia alla tiroide ecografia addominale ed emocromo che sono risultati tutti negativi.
A questo punto vi chiedo cortesemente se il mio malessere, la mia sensazione di spilli prurito , possono essere causa della brusca riduzione del Depakin oppure possono essere una soamatizzazione?
Fiduciosa in una vostra risposta saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
12% attualità
16% socialità
TERNI (TR)
VITERBO (VT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Come si fa dirlo? Possono essere entrambe le possibilità. Ne riparli con la sua psichiatra.
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' stata vista da uno specialista eppure Lei riporta delle terapie che non coincidono con le "diagnosi" e i sintomiche Lei segnala.
Ipocondria e "irritabilità" così come un "lieve disturbo caratteriale" non sono condizioni che richiedono ricoveri e nemmeno terapie con Litio e Depakin.
Mi scusi la franchezza ma qui siamo tutti Specialisti e occorre che ci segnali la vera diagnosi posta dal Suo Psichiatra e dall'Ospedale. che La ha dimessa.
Questo eventuale colloquio tra noi e Lei richiede la massima chiarezza da entrambe le parti, mi creda.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#3] dopo  
Utente 525XXX

Grazie per la sollecita risposta.
Purtroppo fino a lunedì non sono in grado di dirle quanto scritto nel foglio di dimissioni ma certamente non era sindrome bipolare.
Purtroppo sono stata estremamente sincera e la cura che faccio è questa.
Prima del ricovero ospedaliero prendevo uno zolift da 100 la mattina e un valium la sera.
Per quanto riguarda l'ipocondria accompagna la mia vita da circa una ventina di anno e questa irritabilità l'ho riscontrata circa due anni fa vedendomi meno tollerante nei confronti degli altri. Questo mi ha portato a brutti litigi in modo particolare con mia figlia e da cui ali 'ospedale per sanare la situazione.
Per il resto ho una famiglia dove vivo seriamente.
Ciò che mi fa star male attualmente è l'assunzione dei farmaci citati nella precedente mail in quanto mi portano troppi effetti collaterali.
Grazie ancora per la sua gentilezza e disponibilità.

[#4] dopo  
Utente 525XXX

Buongiorno,
sono riuscita a contattare la psichiatra e quindi a sapere quanto scritto sul mio figlio di dimissioni.
La dottoressa mi ha parlato di lieve disturbo ciclotimico per il quale non ho neppure l'esenzione per il litio e il Depakin.
Ho nuovamente parlato alla dottoressa dei sintomi avuti dopo la riduzione del Depakin è lì ha detto di "stringere i denti".
Ora che sa da cosa sono affetta sostiene che la cura vada bene?
Da quanto ho capito penso che l'intenzione della psichiatra sia quella di ridurre al massimo sia litio che Depakin. Questo mi spaventa se gli effetti collaterali sono quelli che provo attualmente...formicolio malessere prurito.....
Spero in una sua risposta. Grazie e saluti

[#5]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Perfetto, grazie per la collaborazione e spero che la mia risposta non Le sia sembrata troppo "secca" e un po' scortese.
La terapia è indicata per la condizione definita dal suo Psichiatra, concordo con lui anche sul "tenere duro", l'inizio della cura è talvolta fastidioso ma le cose poi migliorano.
Solo ricordi di eseguire periodicamente gli esami suggeriti in corso di terapia con Litio e Depakin. A quelli per il Depakin va aggiunta l'Ammoniemia secondo indicazioni più recenti.
Le auguro un felice esito della cura.

MS
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#6] dopo  
Utente 525XXX

Buonasera,
ha perfettamente ragione in questi casi ci vuole chiarezza ed io non ho saputo esserlo per questo stamattina ho contattato la psichiatra per darle chiare informazioni sul mio caso.
Quindi non ho ritenuto brusca la sua risposta.
Da quanto scrive deduco che anche lei concorda nel ridurre al massimo i due farmaci "stringendo" i denti.
Non essendo medico mi sembrava molto strano che essendo iniziata ad ottobre già ora la cura venisse così ridotta e per quanto riguarda il Depakin in modo "drastico".
La ringrazio molto per il consulto e per i suggerimenti che mi ha dato.
Grazie davvero!

[#7] dopo  
Utente 525XXX

Mi scusi ancora. Avendo questa patologia quindi 300 mg di litio al di e 500 di Depakin Chrono da diminuire ulteriormente possono farmi stare bene?
Attualmente non ho problemi dal punto di vista psichiatrico sono serena e conduco la mia vita di sempre tra casa famiglia e amici. Purtroppo sto male fisicamente ma sono fiduciosa che mi abituero e passerà.
Grazie dottore.

[#8]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Nella ex "Psicosi Maniaco Depressiva" (Disturbo Bipolare I) i dosaggi ematici degli stabilizzatori devono essere adeguati e ricadere nel range indicato.
Negli altri disturbi dello Spettro Bipolare la strategia è lievemente cambiata. Una ciclotimia ma anche un disturbo bipolare II sono una cosa a sé rispetto ai disturbi con fasi maniacali e/o Stati Misti, di solito sono "stabili" come diagnosi ed è quindi raro che si trasformino in un Disturbo Bipolare I, quindi gli stabilizzatori se il paziente sta bene, possono essere ridotti. Litiemia e Valproatemia risulteranno più bassi dei valori minimi indicati dal laboratorio.
In altre parole, se il suo umore si stabilizza anche con bassi dosaggi di farmaco non sarà necessario raggiungere i valori ematici suggeriti.
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#9] dopo  
Utente 525XXX

Perfetto. È stato molto chiaro. Grazie e saluti

[#10]  
Dr. Mario Savino

40% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Grazie a Lei
Mario Savino
medico
Specialista in Psichiatria

[#11] dopo  
Utente 525XXX

Dottore buongiorno e grazie per la sua disponibilità.
Il fastidio di bruciore e prurito che lamentavo quando le ho scritto è poi scomparso per 4/5 giorni per poi ritornare però localizzato a petto spalle e parte superiore delle braccia.
Spaventata per potenziali linfoma o leucemia e non riuscendo a trovare la psichiatra ho sottoposto il caso al mio scrupoloso medico curante che visitandomi non ha trovato linfonodi ingrossati o altri fattori che possano condurre a tali malattie.
Inoltre avevo fatto per mio conto eco collo tiroide, eco addome ed esami del sangue.
A questo punto sono a chiederle se posso stare tranquilla e se potesse essere ancora colpa della medicine e quindi "stringere i denti "
Grazie e saluti

[#12] dopo  
Utente 525XXX

Dottore buongiorno,
Le scrivo ancora.
Stamattina ho fatto la visita mensile dalla psichiatra la quale mi ha ulteriormente ridotto la cura. Litio 150 mg mattino e sera e Depakin 250 solo la sera.
Anche per la dottoressa non ho ne' leucemia né linfoma, soltanto un fastidioso prurito psicisomatico che passerà nel tempio.
Inoltre la psichiatra vorrebbe che iniziassi il percorso della psicoanalisi.
Lei cosa ne pensa? Sia del prurito che della nuova strada da intraprendere?
Grazie per la sua disponibilità .
Cordialità

[#13] dopo  
Utente 525XXX

Non capisco se questo è il posto giusto dove scrivere per avere un consulto dal Dott. Savino.