x

x

Sospensione trattamento sertralina

Buongiorno!

Vorrei chiedere un parere per quanto riguarda la sospensione della terapia.

Il 14 dicembre ho iniziato ad assumere la sertralina (1 cp/die, 100 mg) a causa di forte ansia manifestata in ambito universitario.

La psichiatria ritiene che io abbia delle ossessioni riguardanti lo studio correlate, in parte, alla situazione familiare (non tranquilla).

Sei giorni fa ho chiesto di interrompere la terapia poiché mi ero stufata (so che non è una causa plausibile per interrompere una terapia): la dottoressa, inizialmente restia, ha alla fine approvato la mia richiesta dicendomi di dimezzare la dose per 10 giorni e poi interrompere definitivamente (fissando un appuntamento a metà settembre)

Ieri, 6* giorno di dimezzamento, mi sono recata dal mio MMG poiché erano ricomparse le palpitazioni e il forte tremore per il quale avevo iniziato ad assumere il farmaco: il mio MMG mi ha detto di riprendere la mia solita dose e riferire il tutto alla psichiatria poi a settembre.

Mi è sorto, dunque, un dubbio: la psichiatria ha voluto solo "accontentarmi" poiché sono stata insistente e ha deciso di sospendere "bruscamente" la terapia in modo tale che io cambiassi idea (mi ha già fissato un appuntamento per settembre)?

Chiedo poiché secondo il MMG non è del tutto giusto interrompere il farmaco in così pochi giorni (10 giorni), ma sarebbe necessario scalare gradualmente per diverse settimane.

Grazie mille per il consulto.

Cordiali Saluti.
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 39.9k 927 271
No, non ha interrotto bruscamente. Ancora però Lei sta cercando un motivo per pensare di aver fatto bene a insistere, e che qualcosa è andato male nella modalità della sospensione. Dovrebbe seguire i consigli della sua psichiatra senza indurla ad accontentare richieste fini a se stesse.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Libri: https://www.amazon.it/s?k=matteo+pacini&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&ref