E possibile sentirsi in colpa per gli errori dei propri figli

Vi racconto la mia storia: circa 1 anno fa mio figlio stava con una ragazza di 17 anni lui 21, lei veniva spesso a dormire a casa mia con lui.
Questa relazione non dura molto perché lei rifrequenta il suo ex e mio figlio lo scopre e la lascia.
Dopo 1 mese circa lei scopre di essere in gravidanza ma ovviamente ce la possibilità che questa gravidanza sia di 2 padri.
Mio figlio non accetta questa situazione e decide di aspettare la nascita x capire se e sua figlia.
Nel frattempo della gravidanza mio figlio conosce una ragazza di 19 anni e questa ragazza vuole andare a tutti i costi convivere con lui.
da questa convivenza lei rimane in gravidanza.
Mio figlio e molto cambiato non ha più privacy lei controlla tutto di lui.
Abitano nella casa dei genitori di lei.
Adesso veniamo al punto.
E nata questa bambina x me assomiglia molto a mio figlio, ma questo non significa nulla.
Mio figlio si rifiuta di fare il DNA perché ovviamente e comandato da loro e deve dimenticare questa storia.
Mia figlia maggiore di lui decide di portare un pensierino alla piccola, ovviamente io non volevo vederla per non creare problemi con mia nuora perché avevamo già avuto discussioni x altri fattori e non volevo litigare.
Quindi accompagno mia figlia a vedere questa bambina e volevo rimanere in macchina, ma la ragazza mi dice di salire che non ci sarebbero stati problemi, perché pure lei ha un altro ragazzo ed è felice con lui e non vuole avere problemi e la cosa rimaneva fra noi.
invece non è stato così.
Mia nuora ha scoperto tutto e si e arrabbiata perché io le ho mancato di rispetto vedendo questa bambina che al 50% e la figlia di mio figlio.
Io da madre mi sento in colpa nei confronti di quella ragazza, perché mio figlio ha sbagliato al 50% x questo ho voluto vedere pure quella piccola creatura che non centra nulla in tutta questa situazione.
Perché io ho una figlia di 14 anni e questa situazione potrebbe capitare a tutti.
Io mi metto nei panni di quella ragazza come donna, madre, sorella ecc che a dovuto affrontare una gravidanza da sola, un parto da sola.
Adesso sta di nuovo col suo ex e sono felice x loro.
ma lei vorrebbe che avremmo rapporti con la bimba perché pure lei e convinta che somiglia a mio figlio.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.7k 578 66
Gentile utente,

Non ho la pretesa di entrare minimamente nei conflitti interpersonali che sono stati descritti, sembrano troppo complessi e complicati per un breve consulto online.

A fronte della sua domanda contenuta nel titolo
"E possibile sentirsi in colpa per gli errori dei propri figli",
la risposta è sì, soprattutto se nella propria condotta genitoriale si riscontrano delle carenze.
Dal suo racconto emerge la carenza nell'uso del profilattico nei rapporti sessuali di suo figlio con le ragazze:
ciò dipende da una scarsa educazione sessuale da parte dei genitori (cioè Lei e suo marito)?
dipende dalla superficialità del ragazzo nel prevedere le conseguenze delle proprie azioni, a letto e fuori?
Dipende da altri fattori che non compaiono qui?

Sarà lei stessa a dare una risposta al suo interrogativo posto nel titolo; Lei che conosce bene i fatti che stanno accadendo oggi e al contempo Lei che può guardare indietro ed esaminare i propri comportamenti genitoriali nel corso del tempo.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

Gravidanza

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto