Imbarazzo tra due persone

Buongiorno,

Mi sono iscritta in questo sito per chiedere consulto ed eventualmente dei consigli su come affrontare la mia situazione ringraziandovi anticipatamente per le risposte che mi darete.

allora la situazione è questa:

le persone sono due, entrambi interessanti di cui uno è un dirigente e da qualche mese non fa che cercare intese nei miei confronti fissandomi osservandomi spesso con furbizia, sino a farmi gli occhiolini, mi accarezza -quando trova occasione e situazione- sui i gomiti, per le braccia, tutto sommato io concretizzavo fino alla settimana scorsa che le sue mosse non erano altro che un suo modo gentile di approcciare con la gente, finchè qualche giorno fa in occasione del suo compleanno ci incrociamo nei corridoi d'ufficio io stavo rientrando dal break e lui stava uscendo, nel momento in cui ci affianchiamo lui mi afferra, tra la dolcezza e la fermezza, per il braccio pur di regalarmi un piacevole saluto.
Attraverso indagini attente ho notato che ciò che fa con me non lo fa con nessun'altra collega, premesso però che è una persona molto molto piacevole di bella presenza e tra l'altro una persona molto più grande di me, non mi sento a disagio no, però il problema è come affrontare la situazione, perchè continua a "coccolarmi"? Perchè si comporta così? Perchè quando mi poggia la sua mano sul mio braccio io m'irrigidisco emotivamente?

L'altro problema è un altro ragazzo più giovane (e sta in ufficio quindi lo vedo spesso) e sebbene fosse fidanzato oltre al fatto che, comunque, mi piace e credo lo sa o almeno lo ha capito, non fa che lanciarmi occhiate e sorrisi d'intesa sino a far si che i suoi colleghi che incrocio frequentemente mi osservano, indugiano oppure mi guardano stralunati come fossi un alieno...Quasi come se volessero darmi l'impressione che sanno che a me piace quel ragazzo...O non so, fatto sta che quegli sguardi che ricevo sono pressanti.

Parto col principio che mi sono messa a dieta perdendo una modesta quantità di chili e recuperando anche l'attività sportiva che avevo perso sino a qualche anno fa, mi reputo una persona piacevole di presenza e molto solare, quando mi trovo in pubblico non mi faccio nessun problema oltre alla discrezione da usare di consuetudine nelle zone di ufficio.

Vi ringrazio anticipatamente di nuovo.
[#1]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara Utente,

nel suo post ci descrive una situazione in cui le sembra di suscitare dell'interesse in due persone che appartengono al suo ambiente di lavoro, ma la sua domanda non è chiara: cosa desidera sapere da noi?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
perchè queste persone hanno questi atteggiamenti, e soprattutto cosa cerca l'uomo più grande attraverso quei gesti?
[#3]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Non conoscendo le persone delle quali ci parla posso solo basarmi sulle impressioni che lei riporta, che possono essere più o meno verosimili perchè derivano dalla sua percezione della situazione.

In linea di massima il collega più grande potrebbe tentare di sondare il terreno e vedere come lei reagisce a questi approcci senza uscire allo scoperto, sempre che effettivamente questo non sia il suo normale modo di fare.

Per quanto riguarda il secondo collega è possibile che voglia lanciarle un messaggio d'intesa, ma essendo fidanzato è possibile che sia più che altro in cerca di qualche distrazione.
Lei che lo conosce può essersi fatta un'idea sualla sua serietà o meno, e sul fatto che potrebbe tradire la fidanzata o meno, e su questo punto non mi è possibile ovviamente dire altro.

Il fatto che lei si senta osservata potrebbe dipendere dal suo sentirsi molto meglio con sè stessa grazie alla dieta e all'attività fisica: questo la rendepiù gradevole per gli altri, che la guardano di più, ma potrebbe anche portare lei stessa a guardare di più gli altri per cercare una conferma della propria attrattività e del fatto la guardino, portandoli a loro volta a guardarla.
[#4]
dopo
Utente
Utente
perchè queste persone hanno questi atteggiamenti, e soprattutto cosa cerca l'uomo più grande attraverso quei gesti?
[#5]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Come le dicevo, potrebbe cercare di sondare il terreno per capire se lei potrebbe o meno essere disponibile, ma non è possibile interpretare a distanza i gesti di uno sconosciuto del quale si sente parlare e per avere la certezza su qualunque ipotesi sul suo conto bisognerebbe poterlo interrogare al riguardo...
[#6]
dopo
Utente
Utente
Le domande son state scritte allo stesso minuto della ricezione della tua prima risposta dottoressa scusami davvero per l'equivoco, e grazie della risposta

.Il ragazzo più giovane ti spiego meglio (sennò rischiavo di scrivere un papirone nel primo messaggio) la situazione è molto molto complessa, fino a qualche mese fa nemmeno mi calcolava, ne mi salutava finchè mi ha vista con un ragazzo e da li è scattato l'input per regalarmi il primo sorriso e il primo saluto, dal suo modo di fare lo reputo una persona seria perchè non si fa avanti con me però d'altro canto quando c'incrociamo fa di tutto pur di farsi notare e recentemente trovai una scusa perchè potessi andargli incontro è stato molto molto gentile, come se lui fosse rinchiuso nel rimorso persino quando andiamo a mensa spesso indugia nei miei confronti. Non ti nego del resto che questa situazione fa male, perchè del resto potrebbe trovare in me una spalla amica su cui confidarsi e quantomeno parlare. Io ho capito che è una cosa impossibile, ma non è impossibile trovare un amico...Perchè questo non è possibile?

Quanto all'uomo maturo per quanto cercasse di sondare il terreno, continuo a non capire come affrontare la situazione se sono io a dover attaccare il bottone per cercare un modo per parlarne o devo continuare a ricevere queste attenzioni e trovar un modo per poter come dire "incastrarlo".

Per quanto riguarda gli sguardi posso capire magari di esser divenuta una persona gradevole per cui logicamente attiro l'attenzione anche degli sconosciuti, ma finchè diventano pressanti a un certo punto potrei sentirmi a disagio....Perchè effettivamente in ufficio essendo un luogo comune la gente potrebbe andare incontro a nuove conoscenze...Credo.
[#7]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Il comportamento da tenere dipende dall'obiettivo che lei si pone: se ha un interesse nei riguardi del ragazzo più giovane che non è certo finalizzato all'amicizia (visto che ci ha detto che le piace) non so se cercare di creare un rapporto amicale avrebbe senso.
E' però una scelta che spetta a lei quella di avvicinarlo da amico o meno.

Certo è che se effettivamente si è accorto di lei dopo averla vista in compagnia di una tro ragazzo può essere che l'abbia di colpo trovata interessante come donna proprio vedendola con un altro - cosa che succede in molte situazioni: anche ai bambini un giocattolo può improvvisamente interessare solo nel momento in cui vedono un altro bambino che si diverte a giocarci.

Per quanto riguarda il collega più anziano non ho ben capito le sue intenzioni.
Può spiegare meglio la situazione?
[#8]
dopo
Utente
Utente
Come io del resto trovo interessante quando quel ragazzo più giovane quando comunica/parla/va alle macchinette con i suoi colleghi sicuramente!!!

Il collega più anziano la mia intenzione è cercar di capire perchè usa quegli atteggiamenti/approcci con me, parlandone con lui magari, per cui ci sarà un giorno in cui queste "coccole" cesseranno e mi regaleranno una valida motivazione?
[#9]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Non potrebbe essere semplicemente dell'interesse per una collega più giovane e carina?
[#10]
dopo
Utente
Utente
interesse che dura da aprile/maggio?! (su per giù stiam li eh!!!)
ammesso che fosse interesse, questi approcci continueranno finchè ogni qualvolta io e quest'uomo ci incroceremo senza eventuali passi avanti?!
[#11]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Se vuole che questi gesti non ci siano più può decidere di parlargli o di sottrarsi quando si avvicina, se invece volesse passare ad un livello di maggiore intimità potrebbe fare un passo avanti per fargli capire che potrebbe essere interessata a lui.
[#12]
dopo
Utente
Utente
eh la mia paura è rimanere come un pesce lesso, considerando le svariate situazioni, prima fra tutte lui è un dirigente quindi un punto molto rilevante nella mia azienda (per mia fortuna settori diversi ed ambienti di gruppo diversi!!!) sebbene ci scambiassimo mere email, temo anche magari l'insorgere di situazioni spiacevoli, per quello mi aspettavo eventualmente una sua mossa.

Pure se fosse un mero interesse, e pure se lui stesse sondando il terreno è lui che dovrebbe farsi avanti non credi?
[#13]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Sicuramente il fatto di lavorare nella stessa azienda e la differenza d'età e di posizione hanno un peso importante, ma se il collega non è un suo superiore (perchè lavora in un settore diverso) penso che lei possa fare qualche piccolo passo nella sua direzione.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio