Ansia totale. ho paura del futuro incerto. e mi vivo male le giornate. cosa devo fare?

Ho 26 anni.
E ho ansia e paura per tutto, tanto da non riuscire a vivere la quotidianità serenamente.
Non riesco a dormire serena, a mangiare serena, persino a distrarmi serena, perché sono assillata da domande e paura.


Vivo all'estero, ho fatto domanda a un master, ma ho paura che non mi confermino le agevolazioni studentesche a settembre.

Ho paura di non trovare lavoro in un futuro, fatico a trovare un lavoretto già ora, come farò poi?
Non ho esperienze lavorative e ho un'età più alta rispetto gli altri del corso, e allo stesso tempo meno esperienze.

Sto in affitto e ho un contratto che non si può annullare che scade tra un anno intero, e ho un senso di colpa esagerato per le spese che arreco ai miei.

Sono in ansia costante, passo le giornate a chiedermi se ho sbagliato a fare le scelte che ho fatto, mi chiedo se le cose andranno storto, se deluderò ancora i miei.


I miei coetanei hanno già finito gli studi, lavorano, sono sereni e stabili, e io mi sento ancora una bambina in preda al panico.
Senza lavoro, che sta finendo gli studi in ritardo per errori di scelta passati, con i miei che devono mantenermi.
Quando inizierò ad aiutarli anch'io?
Quando sarò serena?
Senza domande che mi assillano?
Senza incertezze che mi tengono con il fiato sospeso?
Come faccio a raggiungere un mio equilibrio senza provare ansia?
Non riesco neanche a interagire con gli altri serena, sono in costante pensiero, e se questo, e se quello.
La paura che le risposte possano essere negative mi agita.
E alla mia età dovrei essere più matura, più stabile, con una direzione precisa in mente, invece...

Consigli?
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile utente,

Già nei vari consulti degli anni scorsi erano emersi Suoi tratti ansiosi;
talvolta nelle risposte le Colleghe Le avevano consigliato di prendersene cura attraverso un percorso psicologico specifico.

Dal consulto di oggi non sembrerebbe Lei abbia accolto il suggerimento
quando ancora abitava in Italia.

Faccio presente che le domande/risposte online non servono a *risolvere* i problemi,
bensì ad *orientare* verso le corrette risorse in presenza, in particolare ove la problematica sia complessa.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio