Utente 153XXX
Salve dottore, questo pomeriggio mi sono recata dalla mia erboristeria di fiducia perchè volevo acquistare una buona tisana per drenare i liquidi in eccesso visto che io non riesco a bere più di mezzo litro.
Ho spiegato anche che da un'ecografia fatta l'anno scorso sono risultati in entrambi i reni della renella.
Mi è stato consigliato dalla stessa erborista una tisana a base di uva ursina come disinfettante delle vie urinarie e diuretico e mi ha consigliato di berne 1 litro al giorno più la mia normale acqua.
Ora però navigando in internet ho scoperto che questa pianta non va presa per molto tempo perchè contenendo tannini potrebbe causare problemi gastrici e che va assunta solo se necessario (tipo quando si ha la cistite che io non ho).

Secondo lei posso berne tranquillamente 1 litro al giorno? Io soffro pure di gastrite ovvero dalla ecografia è risultata una grastrite ma non mi da alcun problema e questa cosa all'erborista l'ho fatta presente. Non voglio esagerare e poi rischiare di sentirmi male.

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

l'uva ursina può essere considerata un batteriostatico, antinfiammatorio estrattivo, attivo a livello delle vie urinarie.

E' da utilizzare in presenza di un'infiammazione od infezione a livello delle vie urinarie perchè in grado di "calmare" lo stimolo continuo ad urinare ed il dolore.

Tuttavia si impone una certa prudenza nel suo utilizzo, ad esempio è sconsigliato l'uso alle donne in gravidanza e ai bambini di meno di 12 anni ed a tutte le persone gastrosensibili (i tannini che contiene l'uva ursina irritano infatti la mucosa dello stomaco e questo può dare nausea, vomito, ecc) e generalmente si limita il trattamento ad una settimana e non si fanno più di 5 trattamenti per anno e mai comunque si utilizza senza un preciso e diretto consiglio da parte di un medico o meglio di un urologo.

Ultima avvertenza poi è che, quando si dà l'uva ursina, bisogna avvertire il paziente che questa provocherà una colorazione "bruno-verdastra" delle urine.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 153XXX

Guardando ora nella confezione non è presente solo uva ursina ma contiene:

-Finocchio in semi 2,4g
-Sommità di spaccapietra 1,8g
-Uva ursina in foglie 1,8g
-Sommità Verga d'ora 1,8g
-Foglie di orthosiphon 1,2g
-Mais stigmi 1,2g
-Ortica foglie 1,2g
-Bacche di ginepro 0.6g

In più c'è stato aggiunto dell'achillea.
Poi c'è scritto di usarne 4 cucchiai da tavola in 1 litro di acqua che andrebbe gustata durante il giorno.


Questo può cambiare le cose? Visto che nella composizione sono presenti più piante?
Quindi 1 litro è troppa come quantità?

[#3]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da quello che ci scrive ora si capisce che si tratta di una "preparazione complessa" e meditata sulla sua particolare e complessa situazione clinica e quindi, da questa postazione, non posso che rimandarla al suo medico di fiducia o a chi le ha indicato questo tipo di preparato.

Un cordial esaluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com