Utente 144XXX
Buongiorno, qualche giorno fa ho avuto un rapporto sessuale con una ragazza la quale , prima di cominciare, ha preferito utilizzare dell'amuchina per igienizzarmi il pene. Io preso dalla foga non ho pensato a possibili controindicazioni insite nell'impiego di questo disinfettante per le parti intime e l'ho lasciata fare. Per intendersi, ha versato un po di amuchina sulle sue mani e ha così provveduto a "pulire" il mio pene. Successivamente, abbiamo comunque avuto un rapporto protetto col preservativo.
Io li per li non ho avvertito nessun tipo di fastidio, tuttavia, dopo qualche ora, ho cominciato ad avvertire un leggero bruciore sul prepuzio e talvolta anche "all'interno" del pene, lungo tutta la sua lunghezza. Il bruciore è leggero, sopportabile e lo avverto solo a intermittenza, tuttavia vorrei cogliere questa occasione per chiedere un consulto circa eventuali problemi che potrebbero essere stati causati dall'impiego di amuchina sui miei genitali e, se effettivamente dovessi ricevere una conferma che i bruciori che avverto sono legati all'impiego dell' amuchina, cosa posso fare adesso per "curarmi"

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

l'uso di amuchina sulle mucose può essere irritante e quindi è sconsigliabile utilizzarlo sul glande, inoltre dal suo racconto sembrerebbe che abbia generato un'infiammazione della mucosa uretrale con il conseguente bruciore che lei ci descrive, quindi le consiglio lavaggi con acqua fredda e nel caso la sintomatologia non si esaurisse, si confronti con lo specialista.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Utente 144XXX

buongiorno, nonostante abbia eseguito alcuni lavaggi con acqua fredda, il problema persiste. in particolare, mi sembra di percepire che il fastidio si sia, per così dire, spostato, dall'interno verso l'esterno e cioè in corrispondenza della parte terminale della pelle che si trova sul glande. tuttavia, alla vista, non mi sembra ci siano segni di irritazioni, tagli o altro. se però tento di scoprire il pene in seguito a una erezione, il fastidio si acuisce (ecco perchè mi sembra che si tratti di un fastidio della pelle). viceversa nell'urinare non avverto nessun fastidio.

saprebbe indicarmi altri possibili rimedi al fastidio? grazie

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gent.mo utenete

se con i lavaggi non si è attenuato, in questi casi è necessaria una visita diretta per capire di cosa si tratta e quindi per provvedere con una terapia.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it