Utente 345XXX
Salve, durante un rapporto sessuale ,ero dentro la vagina ma una posizione sbagliata ha fatto si che ho sentito un attimino di dolore
Alla base in alto del pene che lo tiene ancorato
Sono uscito, poi ho continuato l' atto normalmente.
Se la donna fa spasmi con l corpo e il pene e per bene in erezione mi puo capitare
Che l osso della vagina tiri verso il basso il pene.

La mia domanda è, spesso puo succedere di avere una piccola fitta li
Ma quando uno deve preoccuparsi??
Quali sono i sintomi di un seppur lieve interessamento di questo legamento??
E prendendo una piccola stirata oggi ua la prossima volta ..insomma dai e dai
Puo danneggiarsi,?,oppure se lo fa lo fa subito e si vede e sente il danno ?
Perché ho letto che il sospensorio con l eta diventa piu lasso.
Avendo oggi a 42 anni una buona erezione, volevo sapere se e con l' eta che si allenta o con queste piccole strattonate ogni tanto che vanno a sommarsi.
Grazie
Ps io non ho dolori,mi sono solo fermato per uscire dalla vagina.
Posso stare tranquillo ?
A volte dopo un rapporto con mia moglie piu intenso del solito mi capita di sentire il pene indolenzito,ma mi e capitato anc g e quando il legamento sospensorio non era stato minimamente interessato.
Grazie.ll

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,
una lesione è spesso documentata dalla comparsa, insieme al dolore, di un ematoma più o meno evidente.
I traumi sessuali più che il legamento sospensore coinvolgono i corpi cavernosi.
Microtraumi sono assolutamente frequenti nella vita di tutti gli uomini sessualmente attivi.
Per quello che ci racconta non sembra sia successo, per le premesse di cui sopra, nulla di grave, tuttavia solo un esame fisico diretto può farla stare "tranquillo".
Cordialità
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#2] dopo  
Utente 345XXX


Qualora voglia entrare in questo post un altro specialista benvengano 2 opinioni
Giacche leggo tante problematiche sul tema che un po di rassicurazione ci vorrebbe per tutti.
Grazie Dott Izzo vedo che lei e' sempre pronto nel rispondere e mai troppo allarmistico.


Si infatti leggo che i traumi sono più che altro sul tessuto albugineo.
Comunque capita di tendere questo legamento,ho letto che molti dopo erezioni spontanee vanno al bagno e forzano anche il pene allingiu.
Tante persone lamentano dopo un trauma a questo legamento di avere il pene visibilmente piu lungo al che mi domando,se fosse cosi non esistetebbero interventi di ingrandimento del pene.
Insomma ...Soluzione fai da te....
Quindi queste lamentele di pazienti sono per la maggior parte frutti della loro ipocondria!

Dottore mi sembra di capire che traumi problematici succedono ma non e poi cosi facile facendo scongiuri.
Io da quando ho un rapporto monogamo mi sono accorto che pccoli traumi succedono,anche a questo benedetto sospensorio.

Egregio dott Izzo, qual ora ci sia un trauma ai corpi cavernosi o di abbassamento del pene quindi al legamento sospensorio, lei quasi mi può garantire che se non vi e particolare dolore o ecchimisi e magari nemmeno perdita di erezione durante il trauma,facendo scongiuri,Quasi tutti gli esami che uno facesse risulterebbero negativi?
Insommma il trauma deve essere evidente!?
Inoltre dice che microtraumi sono all ordine del giorno,ma come possiamo coadiuvarli ? Con bidet freddi?
Microtraumi in successione alla fine comportano danni o il tessuto si rigenera o addirittura non viene nemneno lesionato ?

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro utente,
internet può essere veramente molto utile ma a volto anche molto deleterio... i traumi evidenti si vedono, hanno una manifestazione clinica e sintomatologia bene definita ed evidente.
I microtraumi no!
Per coadiuvare i microtraumi... si dovrebbe evitare di subirne, ma è insito nel rapporto sessuale il Microtrauma, certo non è coadiuvato da da un bidet freddo, ma la terapia è direttamente legata e proporzionata all'entità del danno.
Per l'allungamento del pene, esiste la possibilità della sezione chirurgica di tale legamento con conseguente apparente aumento di dimensioni del pene.
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it

[#4] dopo  
Utente 345XXX

In sostanzA microtraumi da vita sessuale attiva
Minano piano piano l' apparato fino quasi a arrivare a deviazione dell asta come ho letto ?
O dal nome microtraumi ...essi non creano problemi?
Cose' un microtrauma ?
Tocco il collo dell utero con la punta del pene ripetutamente crea microtrauma, quindi non e niente? !
Oppure sbatto sulle coscie della donna ma non mi crea ecchimosi e patologia e' un microtrauma.
E cosa comporta?
Comunque il ghiaccio in generale e un buon antinfiammatorio per il corpo non so per il pene.

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)
SALERNO (SA)
BENEVENTO (BN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
1) NO.
2) è un trauma che nella stragrande maggioranza non lascia esiti.
3) è fisiologico
4) non so che posizione utilizza per il coito... il trauma è legato alla mancata penetrazione in vagina.
Coridialità
Dr. Pierluigi Izzo
www.studiomedicoizzo.it
info@studiomedicoizzo.it