Utente 160XXX
Buonasera, ho 74 anni e su consiglio del mio urologo, ho effettuato RM biparametrica della prostata.
storia clinica. PSA 5.1, non riferite biopsie. Non formazioni occupanti spazio nelle vescicole seminali, simmetriche, a comportamento di
segnale di tipo fluido. Vescica d sforzo, a pareti ispessite con qualche diverticolo; impronta bilobata sul fondo. Prostata con diametri di
42x38x55 mm (traverso x anteroposteriore x longitudinale, per un volume stimato di 45.96 disomogenee per la presenza di nodulazioni
iper ed ipointense, a margini sia definiti che più sfumati (suggestiva del componente ghiandolare e stromale) in un quadro compatibile
con ipertrofia prostatica benigna che determina modesta impronta sul bassifondo vescicale. Zona periferica assottigliata e diffusamente
disomogenea per la presenza di strie c/o bande ipointense nella immagini T2 pesate, in relazione a pregressi eventi flogistici.Sparse in
zona transizionale, centrale e periferica puntiformi areole di restrizione della diffusività. Si segnala la seguente lesione sospetta: in base
ghiandolare, nella zona centrale di sinistra (cranialmente al dotto eiaculatorio ed a ridosso della pseudocapsula) si apprezza area a
margini indistinti, ovalare di 1.4 cm, tenuamente ipointensa in T2, cui corrisponde una lieve iperintensità DWI ed una tenua ipointensità
ADC; il referto è classificabile come PI-RADS 4. Regolare appare la continuità della capsula prostatica vera. Non linfonodi patologici per
criterio dimensionale in ambito pelvico. Nel bacino e nelle regioni metafisarie dei femori si apprezza disomogeneità di segnale midollare
in senso ematopoietico. Diverticolosi del sigma. Distesa la borsa dello psoas a destra. Il didimo sinistro appare lievemente ridotto di
dimensioni e disomogeneo (utile US).
Gradirei un Suo parere, ringraziandola Le porgo doverosi saluti e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
ALTAMURA (BA)
BRINDISI (BR)
FOGGIA (FG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile lettore , credo che, sulla scorta degli esami eseguiti ,possa essere presa in considerazione l'opportunità di eseguire una biopsia prostatica. Questo al fine di togliersi ogni dubbio sulla natura dell' " area a
margini indistinti, ovalare di 1.4 cm". Cordiali saluti
Dott. Mario De Siati Urologo-Andrologo esercita a Foggia,Taranto,Altamura (Bari),Brindisi

[#2] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio e Le auguro buona serata