Utente 780XXX
Buonasera,
scrivo in quanto ho un fastidio da piu di un mese all altezza dell ano.
Si pensavano emorroidi o una fistola in corso, ma alla fine dopo ecografia é stata riscontrata una prostatite.
Riporto quanto scritto:

Prostata di peso normale 34gr di contorno esterno regolare
Presenza di un nodulo (denominata plage hyperechoegene) molto denso di 19mm di diametro con prostata craniale leggermente lateralizzata a destra.

Reni, vescica reni sono ok.
Le analisi del sangue e urine sono negative
PSA con valore 1.46ng/ml (limite 1.40)

le analisi del sangue le ho effettuate a giugno, l ecografia il 17 Luglio.
Secondo l ecografo, l'infiammazione è di natura batterica anche se non trovata dalle urine.
Il medico di base mi ha confermato l infiammazione e da curare con ciprofloxacine 500mg compresse (2 volte al giorno per 3 settimane).
Mi chiedevo dato che parliamo di un nodulo va controllato da un urologo? Oppure aspetto la fine della cura per vedere i risultati?
la prima settimana di ciprofloxacine non ha dato grandi risultati.
Non ho problemi di minzione, niente bruciori.
Urino con la stessa frquenza.

Ho solo fastidio all interno dell ano con sensazione di gonfiore. Ho male se resto seduto parecchio tempo.
dimenticavo ho 36 anni e in passato ho avuto un infiammazione prostatica (circa 10anni fa) curata con antibiotici (in una settimana il problema si era risolto).
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

in effetti la sua situazione clinica richiede una attenta valutazione urologica in diretta; bene effettuarla.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare una precisa indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 780XXX

Buongiorno Dott. Beretta,
la ringrazio per la risposta.

Ho preso appuntamento con l'urologo, previsto per il 14 agosto. Nel frattempo continuo con la cura antibiotica.

Sto comunque leggendo un po sulla differenza di iperecogene e ipoecogeno.
Ma su nodulo di tipo iperecogene, nel moi caso, non ho trovato molto.

La differenza in cosa consiste? I due tipi sono da tenere sotto controllo nello stesso modo?
Entrambi hanno le stesse percentuali tumorali?

Ripeto è per mia informazione, niente altro.

La ringrazio e buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da un punto di vista oncologico sono più da temere i noduli periferici ipoecogeni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com