Utente 493XXX
Salve a tutti,
Volevo esporre questo problema che mi affligge da circa 2 o 3 settimane: in pratica avverto un dolore contemporaneamente al perineo e alla base dell'asta del pene. Quando lo avverto, al tatto la zona perineale risulta contratta e la base del pene inferiore risulta molto dolente al tatto. In particolare durante l'erezione il dolore è più forte. Ho avuto degli sporadici episodi di minzione più frequente ma fondamentale non ho né bruciore né sintomi da uretrite/cistite. L'erezione è buona se non mi fisso sul dolore alla compressione di questa zona (a me sembra come se ci fosse un canale che parta dal perineo e arrivi nel pene perché se tocco il perineo mi fa male anche al pene). Il medico di base mi ha prescritto oki per infiammazione e un'ecografia scrotale. L'ecografista mi ha riscontrato ernia inguinale bilaterale in Varsava ma per lui il dolore ha altrs cause. Nessuna alterazione ai didimi o emididimi. Non riesco a capire da dove possa provenire, sia il medico di base che l'ecografista mi dicono che anatomicamente non c'è nessun canale di lì e che non possa essere l'uretra. Soffro di meteorismo importante ma non dovrebbe interessare il pene. Ho letto della sindrome del nervo pudendo ma vorrei capire secondo voi cosa potrebbe essere. Purtroppo per una visita urologica i tempi sono molto lunghi e privatamente non posso per ora, vorrei sapere se devo tranquillizzarmi, grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

che dice il suo andrologo od urologo di fiducia?

In presenza di queste particolari situazioni cliniche sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Grazie mille per la risposta, purtroppo come dicevo prima, non ho potuto ancora fare una visita specialistica e volevo semplicemente capire se si potesse trattare di qualcosa di non preoccupante per poi andare in visita se perdura

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza drammi bene ora comunque sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com