Utente 200XXX
Buonasera Dottore, ho 42 anni e ho avuto una prostatite acuta a Settembre 2017 curata con Ciprofloxacina 15gg, Topster e Tamsulosina 6 mesi + 2 mesi causa prostatite sub-acuta.
Durante una ecografia alle anse intestinali, il dottore ha riscontrato: intestino normale, prostata nei limiti e chiazzette ipercogene periuretrali.
Mi potreste aiutare ad interpretare queste chiazzette? Sono possono essere residui della prostatite anche dopo quasi un anno?

Grazie
Daniele

[#1] dopo  
Se sono periuretrali non c'entra con prostatite ma con gli "anta", dato comunque poco significativo
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 200XXX

Grazie mille Dottore, perciò la devo considerare “normale usura” senza necessità di ulteriori approfondimenti? O meglio fare un esame specifico.
Ho fatto l’eco TR di controllo per la prostata ad aprile (referto: prostata di volume nei limiti 26cc, nella zona para-centrale presenti numerosi nuclei ipercogeni di tipo fibrocalcare, tendenti al raggruppamento; il parenchima prostatico a tale livello è modicamente ipocogeno, senza però evidenziare formazioni microascessuali; regolari le porzioni periferiche della ghiandola)
Ma mi scusi ma le chiazzette ipercogene periuretrali cosa sono? Calcificazioni?
Grazie
D

[#3] dopo  
Calcificazioni tipiche degli anta. Se ne dimentichi. Robetta
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 200XXX

Grazie dottore molto gentile.