Utente 504XXX
Salve dottori,sono un ragazzo di 24 anni tendenzialmente ansioso e con un carattere insicuro. Dalla prima esperienza sessuale ho sperimentato ansia da prestazione con deficit erettile ed eiaculazione ritardata, purtroppo non ancora risolti giacché non ho mai consultato un andrologo per questo problema. Il fatto di non essere riuscito a trovare una causa di questo mio problema ha fatto si che cadessi in una spirale ossessiva da cui non riesco ad uscire, soffro di disturbo ossessivo compulsivo riguardo il mio orientamento sessuale in maniera cronico fluttuante, a momenti sono tranquillo a momenti sono in preda all'ansia e alle ossessioni e penso le peggiori cose. Ultimamente sto cominciando a pensare che potrei avere una.qualche infiammazione alla prostata, ho spesso dolori ai testicoli,anche per un varicocele di terzo grado, bruciore e brividi durante la minzione e a volte durante l'eiaculazione con conseguente dolore al pene, dolori e malessere generale nelle parti basse e nella zona lombare, soprattutto appena sveglio. Da premettere che sono sintomi che penso di aver sempre avuto ma solo ultimamente li ho associati ad una possibile infiammazione alla prostata. Qualche volta,durante contatti con la mia ragazza, ho sperimentato un bruciore intenso lungo il canale uretrale come se stesse salendo qualcosa che mi provocava questo fastidio e non riuscivo a continuare. La mia ansia poi amplifica tutto, non mi fa stare tranquillo e mi porta a pensare le peggiori cose, non facendomi mai vivere la sessuAlità in maniera serena, cosa per me molto frustrante. Anticipatamente vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci scrive fa in effetti pensare ad una infiammazione delle vie uro-seminali, prostata compresa.

Bene ora sentire in diretta un bravo ed esperto andrologo od urologo.

Detto questo, se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli, pubblicati sempre sul nostro sito, visibili agl'indirizzi:

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/1784-prostatiti-croniche-attuali-considerazioni-diagnostiche-terapeutiche.html

https://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html

https://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com