Utente 513XXX
A seguito di una condizione diventata ormai cronica di tagli verticali che si formavano sul prepuzio dopo i rapporti ho deciso di seguire il consiglio dell'urologo e farmi circoncidere. L'operazione, fatta il 3 aprile, sembrava essere andata bene, ma fin dal primo post operatorio si è formato un consistente edema alla base del glande. Nonostante l'applicazione di diversi prodotti, il problema è rimasto ed in luglio sono stato rioperato, mi è stata fatta una frenuloplastica per rimuoverlo. Fin da aprile, la pelle appena sotto il glande appare strozzata e poco elastica, ad ogni rapporto sessuale circa un centimetro sotto il glande mi si aprono tagli da cui esce sangue, dopo la frenuloplastica si è creata una specie di anello di cicatrice. In più periodicamente (ne ho già avute una decina) la zona diventa più scura, gonfia e sensibile, fuoriesce pus giallo/verde dal canale uretrale e sono costretto a seguire una terapia antibiotica. Ho già escluso (facendo e facendo fare alla mia compagna la bellezza di 6 tamponi uretrali e 4 vaginali durante gli episodi infettivi e lontano dalle terapie antibiotiche, esami delle urine compreso il Pcr, esami del sangue, spermiocoltura) qualunque MST e il diabete. Ho consultato in questo periodo tre diversi urologi, un dermatologo, uno specialista di malattie sessuali, due di malattie infettive, un chirurgo plastico, ricevendo otto diagnosi e interpretazioni differenti, tra cui cito parafimosi, gonorrea, condizione della pelle non risolvibile, balanopostite. Vi chiedo, senza sperare in una diagnosi risolutiva, almeno che mi indichiate a che ramo della medicina secondo voi dovrei rivolgermi, se conoscete qualche specialista nel campo e se vi è capitato di avere pazienti in queste condizioni.

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
lo specialista di riferimento è in primis l'Urologo / Andrologo. La situazione che ci descrive di restringimento dopo circoncisione e re-intervento non è comune, ma per dire qualcosa di sensato non si può non vederla direttamente.
Ci tenga informati sugli sviluppi.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it