Utente 372XXX
Buonasera,
vorrei porre un quesito sugli integratori per la prostata. Ho 35 anni. A partire dai 31 anni ho avuto un paio di esacerbazioni di una prostatite cronica, la quale, tolti i periodi di infiammazione più marcata, mi lascia senza grandi sintomi. I medici che mi hanno seguito negli anni mi hanno fondamentalmente suggerito due tipi di integratori durante le cure: il fer prost forte e il premixon. Vorrei sapere secondo voi quale dei due è preferibile, più efficace e con meno cointroindicazioni. Lo chiedo soprattutto perchè ho letto che il premixon ha una formulazione che lo avvicina di più al finasteride (che non ho mai voluto prendere per l'alopecia per gli effetti collaterali) sono preoccupato di ricadute sul testosterone.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
L'efficacia degli integratori (perlopiù combinazioni di estratti vegetali) è sempre molto variabile ed imprevedibile. D'ogni modo, essendo perlopiù privi di effetti collaterali significativi, vengono largamente prescritti, soprattutto dai medici di base. Ovviamente la loro efficacia deve manifestarsi entro tempi accettabili, a fronte di sintomi che scompaiono o quantomeno migliorano molto, altrimenti tutto si riduce ad uno spreco di soldi. L'offerta commerciale è oggi vastissima, in tutta onestà non è possibile stabilire una graduatoria di efficacia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing