Utente 529XXX
Salve Gentili Dottori,
vorrei una diagnosi più precisa dopo aver effettuato una Rm alla prostata multiparametrica con seguente referto:

Prostata nettamente aumentata di volume (45 x 67 x 53,6 mm...volume 90 cc) con evidente impronta sul bassofondo vescicale.
Segnale disomogeneo per diffusa componente adenomatosa nella zona di transizione, nel cui contesto si osservano, multiple lacune a contenuto fluido.
Zona periferica compressa, a segnale sostanzialmente conservato, senza evidenza di definite focalità.
Conservato il profilo capsulare.
Vescica a pareti regolari a segnale endoluminale omogeneo.
Non linfadenopatie pelviche.

Ringrazio anticipatamente, buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Sostanzialmente, l’indagine non ha rilevato zone sospette per tumore maligno, ma solo la presenza di un cospicuo ingrossamento benigno, certamente in grado di causare disturbi urinari e/o un aumento del PSA di lieve/media entità.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 529XXX

Grazie mille Dr Piana,
é consigliabile secondo Lei operare o iniziare una cura specifica?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Dipende ovviamente dai suoi disturbi, in genere se non vi sono importanti complcazioni, si provano gli effetti di una terapia farmacologica almeno per qualche mese.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing