Ipertrofia prostatica

Gent. mi
dottori
Mio marito di 75 anni il 27 aprile ha fatto operazione di ipertrofia prostatica benigna con laser al tullio (TIhuLEP) per frequente minzione nel decorso post operatorio non ha avuto nessun problema.
Dopo trenta giorni ha fatto visita di controllo.
Nel referto flussimetria odierna discreta con qmax 13. 6 ml e regolare morfologia- assente il residuo PM.
ecograficamente si apprezza ampia loggia prostatica - allesame EO non stenosi del meato uretrale esterno esame urine con lieve leucocitosi e microematuria come da consuetudine post operazione coltura sterile, Mi ha prescritto terapia Incoves 5mg la sera per due mesi per vescica iperattiva.
Sembrava che andava meglio ma ora dopo due mesi e mezzo dall'operazione sonoda qualche giorno che urino ogni ora e mezzo di giorno e di sera 4 o 5 volte.
Esame istologico negativo.
Quindi in questi ultimi giorni ho frequente minzione come prima dell'operazione senza bruciore e perdite di sangue e mi rimangono ancora da prendere 20 cps di incoves 5 mg per finire la terapia prescrittemi.
Vorrei cortesemente sapere quale potrebbe essere la causa e cosa ne pensate.
In attesa di un Vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti
[#1]
Dr. Alessandro Sciarra Urologo 572 34 7
Buongorno,
una uroflussometria dopo intervento Holep distruttivo della prostata con un flusso massimo di soli 13 ml/sec non e' normale. generalmente grazie alla disostruzione, la velocità' massima del flusso supera i 20 ml/sec.
Questo puo' inidicare o un effetto istruttivo residuo nonostante l'intervento a livello della loggia prostatica o una compromissione della capacita' contrattile della vescica per un intervento eseguito a danno vescicale già' avvenuto.
E' un dato che deve essere verificato attraverso un esame urodinamico con cistomanometria, unico esame in caso di sciogliere questa diagnosi.
In base a quanto riscontrato si potra' poi cercare di intervenire ( ostruzione residua con un nuovo intervento endoscopico; vescica iperattiva o ipocontrattile, farmacologicamente).

Un cordiale saluto

Prof Alessandro Sciarra

Prof. Alessandro Sciarra
Prof I fascia Universita' Sapienza di Roma
Specialista in Urologia-Chirurgia Robotica
alessandro.sciarra@uniroma1.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Prof.re
Sciarra
Cosa significa danno vescicale questo potrebbe essere prodotto dall'operazione.
quando mio marito è andato a visita di controllo dopo un mese aveva detto l'urologo che l' aveva operato che l'uroflussometria era discreta, Quindi a questo punto mio marito si deve preoccupare per lei è una cosa seria .Cosa consiglia difare,
In attesa di un suo gentile riscontro invio cordiali saluti

La prostata è la ghiandola dell'apparato genitale maschile responsabile della produzione di liquido seminale: funzioni, patologie, prevenzione della salute prostatica.

Leggi tutto