Questa attenzione è stata proposta dagli esperti della Società Italiana di Contraccezione (SIC) portandoli a dare delle precise indicazioni per incontrare nel modo più sicuro e semplice, senza mettere a rischio la propria salute, la persona amata ma con cui non si sono condivisi la “Fase 1” e i mesi di lockdown.

 

Ricordando che le fonti di maggior contagio restano la saliva e le secrezioni delle vie aere superiori queste sono le raccomandazioni date dalla SIC:

  1. Il partner più sicuro è qualcuno con cui si vive o si è convissuto prima dell’isolamento.  
  2. Il bacio può essere la via di trasmissione del Covid-19. Ma niente paura se la coppia ha rispettato le indicazioni della “Fase 1”.
  3. Prestare maggiore attenzione all’igiene intima, prima e dopo i rapporti sessuali. 
  4. Meglio evitare rapporti sessuali o contatti stretti se uno dei due partner è malato o se è risultato positivo al Coronavirus. In questo caso seguire le norme generali di isolamento domiciliare.
  5. È bene evitare rapporti occasionali non protetti. Sebbene pillola e preservativo proteggano da gravidanze indesiderate e da malattie sessualmente trasmissibili, non difendono dal Covid.
  6. Il rapporto orale/genitale potrebbe diffondere il Covid-19. Esistono in commercio presidi in lattice usualmente utilizzati come barriera tra la bocca e l'ano o la vagina, efficaci per prevenire infezioni orali, vaginali o anali. 
  7. Le coppie a distanza possono provare con il sexting, ossia lo scambio di messaggi con contenuti erotici. Fare, però, molta attenzione al rischio revenge porn (parole traducibili in italiano come porno-vendetta). 
  8. Per qualsiasi dubbio fare sempre comunque riferimento al proprio medico o specialista di fiducia.

 

 

Fonte:

http://www.sicontraccezione.it/

Altre informazioni: