Utente 315XXX
Ciao io sono una ragazza di 21 anni, e ho un problema della caduta dei capelli.
ho cominciato a perdere i capelli all'età di 18 anni, e cominciai a preoccuparmi, andavo dal mio medico di base e mi diceva che era una cosa molto normale e sarebbe stata una caduta passeggera/stagionale. Invece non fu così, provai vari trattamenti esterni, dallo shampoo anti-caduta a vari tamponi di erbe, comprati o fatti in casa, ma senza alcun risultato.
Dopo un po facendo delle ricerche su internet, ho scoperto che può esserci una carenza di ferro, cosa che sospettavo per la scarsa energia e la fatica che presentavo, chiesi di fare dei controlli di ferro e ferritina e ho scoperto che ero portatrice di un anemia mediterranea, ma non era niente di grave, come al solito il mio medico di base, che con tutto rispetto è una persona favolosa, ma poco preparato nel suo lavoro, non mi ha prescritto nulla perchè per lui era normale. Allora mi sono rivolta a un ematologo e mi ha prescritto delle capsule di ferro niferex e folina che prendevo già per conto mio su consiglio di un amica. Adesso da un anno che prendo questi medicinali, ho eseguito degli esami di controllo e il ferro e ferritina risultano abbastanza normali, ma ciò nonostante i capelli continuano a cadere. Per il mio medico è sempre una cosa normale, per me no! Perchè ormai sono tre anni. Per fortuna da sempre ho avuto una chioma foltissima, per questo non presento macchie bianche in testa senza capelli, però sono veramente pochi i capelli rispetto a prima, come minimo si saranno dimezzati. La cosa positiva che ho notato è che i capelli quando cadono, immediatamente ne ricrescono altri, penso sia per effetto della mitosi, ma arrivano alla lunghezza di 4/6cm e cadono dalla radice e si vede proprio il follicolo bianco. Sarebbe opportuno che io mi rivolga a un dermatologo, ma conoscendo il mio medico al massimo mi farà la prescrizione per far la prima visita dal senza alcun esame specifico da portare. Una visita dermatologica costa intorno a 30/40 euro e con un'attesa di circa 50 giorni o anche di piu. Io ritengo che pagare 40 euro e aspettare quasi due mesi solo per incontrare il dermatologo e farmi prescrivere gli esami necessari a un'accurata diagnosi, e poi pagare altri 40 euro e aspettare altri 50giorni mi sembra troppo. Mi chiedevo se mi potete dire quali sono gli esami che potrebbe chiedermi il dermatologo?? Cosi me li faccio prescrivere dal mio medico di famiglia e alla prima visita mi presento con gli esami. Davvero questa situazione mi preoccupa e vorrei diagnosticarla, anche perchè non fumo, non bevo, non faccio uso di sostanze stupefacenti, non prendo anticoncezionali, non uso nè phon nè piastra nè tinta e situazioni di stress mi capitano raramente. Personalmente sospetto che la causa di questa caduta di capelli, sia un alto numero di androgeni, poichè sulle gambe presento una peluria molto abbondante e presento anche anche un seno poco sviluppato. Poi potrei sbagliarmi! vi ringrazio per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
http://www.medicitalia.it/giampierogriselli/news/2532/Visita-tricologica-in-Dermatologia
una breve carrellata sulla normale visita dermotricologica.

Anamnesi, quadro obiettivo , esami clinici, laboratoristici , microscopici , sieroematici..e tanto altro.
Capirà quindi la inutilità di suggerirle di effettuare tutti gli esami ematologici possibili (un numero enorme) per evitarle , oltre ad una grossa spesa , la problematica di farli interpretare da chi lo sa fare.
Meglio pianificare la visita...è la cosa imprescindibile!
cordialità