Utente 486XXX
Salve a tutti,
vorrei richiedere un consulto perché da mesi ho in mente di progettare un intervento di falloplastica di allungamento, ma prima di procedere in tale direzione, intenderei ricevere chiarimenti a riguardo.
Leggendo su internet le dichiarazioni dei medici a riguardo e le esperienze dirette di pazienti che hanno subito tale intervento mi sono imbattuto in diverse versioni circa l'efficacia di tale intervento: i primi sostenevano che l'incremento ottenibile sarebbe stato visibile anche in fase di erezione, mentre i secondi sentivano tale osservazione.
Pertanto, prima di poter prendere una simile decisione mi sembra opportuno chiarirmi le idee: è possibile aumentare e modificare chirurgicamente le dimensioni, in erezione, di un pene o queste sono immodificabili?
Spero possiate chiarirmi opportunamente le idee perché trattasi di una faccenda abbastanza delicata, nella quale sarebbe opportuno non prendere decisioni avventate.
Vi ringrazio in anticipo per la vostra disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

domanda molto confusa ed incomprensibile, almeno da questa postazione:
"...i primi sostenevano che l'incremento ottenibile sarebbe stato visibile anche in fase di erezione, mentre i secondi sentivano tale osservazione."

La riformuli meglio e forse potremmo darle una risposta.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 486XXX

Intendevo digitare "smentivano"... Lei cosa mi può dire a riguardo?

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A quale "intervento di falloplastica di allungamento" si riferisce?
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 486XXX

Al classico intervento consistente nel sezionamento del legamento sospensore... Può essere causa di un incremento in lunghezza nell'esclusiva fase di riposo o questo può essere visibile anche durante l'erezione?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'eliminazione del legamento sospensore del pene permette una maggiore "distensione" dello stesso fuori dal monte di Marte, il pannello adiposo posto a livello della sinfisi pubica, ed il pene appare appunto più disteso di circa 1 cm, sia a riposo che in erezione dove generalmente il pene si presenta orizzontale e più rivolto verso il basso.

Risenta ora il suo andrologo di fiducia e si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione mirata e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com