Terapia con lixiana e urine rosse

Buongiorno, scrivo per mio padre e faccio un piccolo quadro della situazione.


83 anni, fibrillazione atriale fin dalla nascita, diabete mellito di tipo II, ipertensione e atrofia benigna della prostata.

Assume Atenololo, Tamsulosina, Eucreas, Esomeprazolo e fino a pochi giorni fa Coumadin tenuto sotto controllo con INR periodici.

La dottoressa del distretto ha cambiato la terapia del Coumadin, passando a Lixiana.


Fin da subito, la colorazione delle urine è passata ad un rosso scuro, quasi marrone, cosa che mi ha fatto pensare ad una possibile ematuria.

Nel foglio illustrativo del Lixiana è scritto che il sangue nelle urine è frequente in 1 paziente su 10.


Il suo MMG non ha voluto prendersi responsabilità nel caso, dicendoci di rivolgerci al medico del distretto che ha prescritto il Lixiana, ma non lo abbiamo trovato nè di persona e nemmeno telefonicamente.

A me sembra anche assurdo che MMG sia contrario all'assunzione del Lixiana mentre un altro medico glie l'abbia prescritto cambiando la terapia.


Come dobbiamo comportarci?
Nella giornata di oggi non ha preso il farmaco ma sono conscio che non può stare senza anticoagulante.

Un ritorno al Coumadin potrebbe essere consigliato?

Un accesso al Pronto Soccorso per avere delle risposte è sensato?


Ringrazio anticipatamente per le risposte.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 107.1k 3.6k 3
Occorre capire perché sanguini quindi va programmata una ecografia renale e vescicale ed una eventuale cistoscopia .

cordialita

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Diabete

Il diabete (o diabete mellito) è una malattia cronica dovuta a un eccesso di glucosio nel sangue e carenza di insulina: tipologie, fattori di rischio, cura e prevenzione.

Leggi tutto