Utente 503XXX
Gentilissimi Dottori,

Un mese fa, durante lo visita medica della palestra, mi è stato diagnosticato tramite ECG un blocco atrioventricolare di I grado.
Tale blocco non è congenito: durante la mia vita ho eseguito svariati ECG, di cui uno l'anno scorso prima di operarmi alla mano, e non mi era stato mai trovato niente del genere.
Su suggerimento del cardiologo, che settimana scorsa ripetendo l'ECG ha condermato il BAV I grado (piu eco.cuore che NON evidenzia alcune irregolarità), ho effettuato un Holter ECG che referta:
"attività cardiaca sostenuta costantemente da ritmo sinusale a Frequenza Cardiaca Minima (avgHR) 65 bpm, con frequenza cardiaca minima 38 bpm alle 08:35 e max 105 bpm alle 15:16.
"Prolungati episodi di BAV I grado con PR max =0,40 sec. Sporadiche pause significative (22pau/24h) legate talora a fenomeni di BAV di 2 grado tipo Morbitz, talora a pause sinusali. Assenza di aritmie ipercinetiche, ventricolari o sopraventricolari. Assenza di modificazioni significative della conduzione intraventricolare e/o della fase di ripolarizzazione ventricolare."
mi chiedo quindi:
potrò fare sport (ho 25 anni, sono sportivo ed allenato anche se fumo 15 sigarette al giorno)?
Qual è la probabilità che tale blocco evolva in terzo grado e di conseguenza di ricorrere ad un pace maker?
da cosa può essere causato?

Vi ringrazio infinitamente per l'attenzione,
saluti

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Innanzitutto se fuma cosi' tanto a 25 anni significa che ha un futuro con elevata probailita' di infarto ictsu e di cancro...come ben sa.

Inoltyre tali disturbid ella conduzione sono spesso frequenti in pazienti molto sportivi e vanno solo seguiti negli anni con Holter per valutare la loro eventuale evoluzione nei decenni.

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Gentile Dott. Cecchini,
La ringrazio molto per la risposta.
Sulle sigarette è una media degli ultimi anni, sto provando a smettere con l'aiuto della elettronica.

Mi chiedevo però, il sollevamento dei pesi (che pratico) egli scatti (che pratico) possano impattare negativamente sui suddetti disturbi della conduzione?
Ci sono altre abitudini ad esclusione dello sport (ex dieta) che dovrei modificare al fine di contenere il fenomeno?

La ringrazio infinitamente ma lavorando a Milano il primo appuntamento da un Dottore Aritmologo mi è stato fissato il 16 Ottobre.

Cordialmente,
E

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
La pesistica é il peggiore sport anche per il cuore piu sano.
Dal fumo ci si libera solo smettendo di fumare.

Pensi alla sua eta ed al suo futuro

Cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza