Utente
Gentile Staff Medicitalia,

Da un paio di giorni ho riscontrato degli innalzamenti pressori per me inusuali.
Solitamente la mia pressione si aggirava sui 100/70.
Ieri sera sentivo calore in viso e stanchezza, ho misurato la pressione più volte lungo il corso della serata e si attestava sempre sui 140/90.
Stamattina sono andata a misurare la pressione in farmacia e risultava 160/100.
Mi reco quindi dal cardiologo per visita ed ecg, da cui referto:

E.
O.C.
: Toni cardiaci ritmici e netti.
No soffi patologici.
PAO 130/80 mmHg.
Non edemi declivi.

E.
O.T.
Murmure vescicolare ben rappresentato su tutto l'ambito polmonare.

ECG: Ritmo sinusale a Fc di 85 bpm.
Nei limiti della norma.

Si consiglia: Holter pressorio.


Ho quindi monitorato la pressione a casa e prenotato l'holter.
Nell'arco di una mezz'ora riscontro valori di 133/90 85bpm, 120/88 81bpm, 145/93 bpm e 131/90 bpm.
In media nel corso della giornata i valori sono oscillati dai 145/93 ai 116/83, attestandosi in media intorno ai 130/90.


Attualmente sto recuperando la mia normale occlusione dentale, dopo aver sofferto per un anno e mezzo di malocclusione con vertigini e contratture muscolari a causa di terapie protesiche incongrue.
Al momento ho instabilità posturale non continuativa.
Avverto in generale malessere generale, calore in viso, piedi freddi, mal di stomaco e nausea.
dolori alla schiena

Non soffro di nulla, tolta una predisposizione alla formazione di fango biliare tenuta sotto controllo con una dieta povera di grassi e due fibromiomi uterini.
Da una ventina d'anni sono anemica da ferro.


Qualche anno fa, nello stesso periodo dell'anno, ho avuto costantemente la minima intorno ai 90 per quasi un mese, poi è tornata da sè ai valori consueti senza alcun trattamento.


A cosa potrebbero essere dovuti questi sbalzi pressori?
Potrebbe essere indice di un principio di ipertemsione?
O di altre patologie?


Grazie

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
I dati che lei riporta indicano valori pressori da trattare.
A parte il camminare un'oretta al gioorno, eliminare il sale aggiunto nei cibi e perdere qualche chilo di peso, penso sia opportuno che lei inizi una terapia farmacologica ad esempio con ACE inibitori

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso