Valori pressori e pulsazioni da cosa dipendono

Buongiorno,
scrivo chiedendo gentilmente un consiglio in merito alla mia situazione.
Ho 41 anni, da giovane sono stata una sportiva, assumo dostinex 2 volte a settimana da ormai anni per un prolattinoma operato ma recidivato e pillola harmonet per cercare di mantenere il ciclo regolare ancora per qualche anno prima di entrare in menopausa proprio a causa del prolattinoma e del diabete insipido provocato dalla rottura di neuroipofisi durante l'intervento di neurochirurgia.
Ammetto un grande errore: ho fumato sempre pur sapendo di aumentare a dismisura rischi di salute e adesso da qualche mese (4 domani) sono impegnata nella sfida di smettere, che mi sta riuscendo, e spero proprio di riuscire ad avere la costanza di continuare.
So che è un'affermazione stupida ma per me è davvero difficile e sono un po' nervosa da quando ho smesso.

Vengo al mio "problema".
Sono sempre stata bradicardica, fin da bambina (50-60 pulsazioni al minuto, durante il sonno anche meno, rilevate spesso in corso di holter) e, soprattutto da quando assumo dostinex, a questo s'è aggiunto anche un valore pressorio tendente al basso.
A 26 anni, quando ancora praticavo sport a livelli importanti, mi capitò un episodio di movimento di troponina anomalo: sono stata ricoverata per alcuni giorni e ho eseguito qualsiasi tipo di accertamento, inclusa una risonanza.
Tutto negativo.
Fui dimessa come persona perfettamente sana, senza nessun farmaco né restrizione né consiglio se non quello di controllare, almeno ogni 2-3 anni, una piccola calcificazione cardiaca che secondo loro poteva essere lì anche da sempre.
Infatti ho seguito i consigli e ogni due anno faccio un check-cardiaco completo (holter, ECG, visita cardiologica, ECO) e mai è cambiato niente, situazione stabile e nessuna novità.
L'ultima visita di questo tipo l'ho eseguita meno di un anno fa.

Adesso però sto soffrendo di alcuni sintomi: capogiri, vista offuscata, stanchezza, testa vuota.
Miglioro muovendomi, mettendomi in attività.
La mia pressione è quasi sempre 60-90 o 60-100 mai più alta e le pulsazioni a riposo sempre attorno alle 60.
Il mio medico mi liquida dicendo che è il caldo, il dostinex e soprattutto il fatto che secondo lei mangio poco e dormo male.
Io sono molto magra (48 kg circa per 1, 68) e spesso i medici pensano che abbia problemi alimentari ma in realtà io non mi privo di nessun alimento in particolare.
Non bevo alcolici di nessun tipo.
Vero è che quasi sempre mangio solo una volta al giorno, la sera, al massimo con uno spuntino il primo pomeriggio, e dormo poche ore, in mattinata, perché lavoro di notte.
Però ultimamente questi sintomi sono più frequenti e mi disturbano.
Il mio medico mi ha detto che lei non pensa sia il caso di andare a fare un check-up anticipato cardiologico quindi non me l'ha prescritto e andare a farlo privatamente, mi capirete, è una spesa abbastanza importante.
Io mi chiedo: questi sintomi sono davvero solo "pressione bassa"?
Dovrei preoccuparmi?

Grazie mille.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 77k 2,8k 2
Certamente ha ragione il suo medico .
Beva al,eni due litri di acqua al giorno e mangi più salato

tutto li

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore, mi aiuta e mettermi più tranquilla. In realtà sono anche molto scossa da questo problema del Covid, da quando è scoppiata la pandemia mi sono accorta di essere diventata molto paurosa e magari neanche questo aiuta più di tanto il benessere generale. Forse, quando finalmente sia io che mia figlia faremo la seconda dose di vaccino (il 9 agosto), riuscirò anche a rilassarmi un po' di più. La ringrazio ancora tanto per avermi dedicato il suo tempo.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test