Infarto stemi spiegazione

Buongiorno gentili Medici.
Il 22 aprile ho avuto un infarto STEMI, Vi riporto sotto parte del referto.


Diagnosi di dimissione:
STEMI ANTERIORE TRATTATO CON PTCA + DES su IVA OSTIALE E PROSSIMALE E SUCCESSIVA
PROCEDURA DI PCI STAGED + DES INTRARICOVERO su CDx.

ESEGUITO TRATTAMENTO PROVISIONAL DI RAMO DIAGONALE.

ICTUS PERIPROCEDURALE TEMPORALE DX.

FUNZIONE VENTRICOLARE SINISTRA MODERATAMENTE RIDOTTA (FE 45%)

Sunto anamnestico:
Anamnesi patologica remota: muta.



Anamnesi patologica prossima e decorso clinico:
All'arrivo del 118 riscontro
all'ECG di BBD + EAS + sopraST settale e laterale.
In UCIC eseguito ECO fast con riscontro di ipo-acinesia
settale, non versamento pericardico, non grossolani vizi valvolari.
Agli EE: col.
tot.
237 mg/dL, LDL
161 mg/dL, CPK-MB 83 ->99. TrTHS 100-> 2167.
Condotto pertanto in sala di emodinamica per
eseguire angiografia coronarica in urgenza in STEMI anteriore
> Alla coronarografia: per via radiale destra stenosi subocclusiva di IVA ostiale e prossimale
coinvolgente ramo diagonale (Medina 1-1-0).
Si procedeva a PCI + DES su IVa ostiale e prossimale e
trattamento "provisional" di ramo diagonale attraverso le maglie dello stent.
Buon risultato
angiografico.
Praticato ticagrelor 180 mg UHF 7000 Ui e lopresor 1/2 + 1/2 fl.
La procedura è stata
ben tollerata e condotta in assenza di complicanze.
All'arrivo in UCIC paziente asintomatico e in buon compenso di circolo con PA
130/103 mmHg e risoluzione del BBDx + EAS presente all'ingresso, qui eseguiva:
> ecocardio TT: bulbo aortico ed aorta asc.
di normali dimensioni.
VS di normali dimensioni con
ipertrofia concentrica.
Acinesia dell'apice in toto, del setto apicale, parete laterale medio-apicale,
parete anteriore medio-apicale, parete inferiore medio-apicale, parete inferolaterale apicale.

Ipocinesia del setto basale-medio.
FE 38-40%.
AS e camere dx di normali dimensioni.
Lieve IM.

Pattern transmitralico da alterato rilasciamento del VS.
Non versamento pericardico.
Non evidenti
immagini riferibili a trombi endocavitari.
Durante il periodo di osservazione in UCIC il paziente si
manteneva stabile asitnomatico ed in buon compenso...
In data 26/4/23 veniva eseguita per via radiale destra PTCA + DES di completamento su CDx ostiale.

Buon risultato angiografico
> All'ecocardio TT di controllo pre-dimissione: Ventricolo sx di normali dimensioni, lieve ipertrofia
settale, ipoacinesia dell' apice in toto con estensione alla parete anteriore media ed FE 45%.
Non
trombi endoventricolari.
Disfunzione diastolica di I grado.


prendo
BISOPROLOLO 1. 25MG, 3
TICAGRELOR 90MG, 2
1 CARDIOASPIRIN 100MG
1ATORVASTATINA 80MG
1PANTOPRAZOLO
1VALSARTAN 40MG
META' FUROSEMIDE 25MG
CANRENONE 50MG

Vi chiedo, come sono messo?
quelle percentuali FE cosa sono?
Lunedì dovrei tornare al lavorare.
Devo?
Sono un tecnico lavoro sulla strada

Mi stanco subito e il pomeriggio ho la pressione a 90 con capogiri quando mi alzo da sedia.

grazie mille
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Lei ha avuto un bell'infarto e la funzione di pompa soi e' ridotta.
Ha eseguito un test da sforzo dopo l'infarto? cosa ha dimostrato?

grazie

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
Utente
Utente
grazie della risposta dottore,
La parola bell'infarto mi preoccupa
il test da sforzo, su mia richiesta ce l'ho il 22 giugno.
ma, la pompa recupererà? posso fare una vita normale?
Questa perdita in cosa si traduce? per il futuro?
Fin quanto mi consiglia di stare a casa? Il mio medico condotto mi dice di riprendere il lavoro.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Penso che i suoi cardiologi le abbiano detto che la sua funzione ventricolare sia ridotta dal 60 al 40% o giù di lì Quanto possa recuperare non lo so io e neppure nessuno
Non so che tipo di lavoro faccia per cui non posso esserle utile.

Cordialità

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
Utente
Utente
grazie per la risposta dottore, ma riduzione dal 60 al 40% significa che da 60 che è normale è scesa a 40 perdendo un terzo circa della sua funzione.? Ho compreso giusto?
Come lavoro sono un tecnico di rete telefonica, giro in auto e lavoro sulla strada
grazie
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Esattamente, ha perso, al momento, un terzo della funzione ventricolare, che peroo' puo' darsi venga recuperato almeno in parte.
Eviterei se possibile sforzi intensi o prolungati ancora per qualche mese.

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
Utente
Utente
La ringrazio dottore
[#7]
Utente
Utente
ho notato che nella lista dei miei farmaci manca un ace-inibitore.
E' il caso di chiederlo al cardiologo?
[#8]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
Sta assumendo un sartano (valsartan) che e' un cugino dell' ACE inibitore, molto indicato nel suo caso

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#9]
Utente
Utente
Ok grazie Dottore. Aprofitto della sua gentilezza e disponibilità. Lei lo ha definito un bel infarto. In ospedale "infartone".
Ma la ostruzione è avvenuta in quale punto della coronaria? A valle o a monte?
Considerando che il dolore è apparso subito forte e che dopo circa un'ora ero già in sala emodinamica, e ho perso il 30% della pompa, se mia moglie non avesse subito chiamato, (io ero in stato confusionale e non in grado) quanto tempo di sopravvivenza avrei avuto?
Il mio caso potrebbe considerarsi un infarto "fulminante"?
La ringrazio.
[#10]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
na che domanda e' mai questa?
Mai parlato di infartone che e' un gergo da tabaccai o di addetti alla ferramenta.
Che senso ha?
ha avuto un infarto ...si baci i gomiti come diciamo a Pisa, di essersela cavata.


cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11]
Utente
Utente
Mi scusi Dottore ma il termine infartone lo ha detto un infermiera. Non intendevo Lei.
Ma volevo solo sapere se l'occlusione era al inizio della coronaria o più a valle. Dal referto io non sono in grado di capire nulla.
Grazie
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 110.5k 3.7k 6
La arteria discendente anteriore era occlusa all origine ed e stata dilatata.
Ma abbia pazienza penso che i cardiooogo le,abbiamo parlato ...perché chiede cose a me che non ho potuto vedere la,sua coronarografia .
con questo la,saluto


cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Infarto

L'infarto del miocardio: quali sono i sintomi per riconoscerlo il tempo? Quali sono le cause dell'attacco di cuore? Fattori di rischio, cure e il post-infarto.

Leggi tutto