Tpsv oppure tachicardia sinusale

Buongiorno,
Ho una bicuspidia aortica con lieve ectasia dell’aorta ascendente (39/40mm), controllata annualmente con ultimo ecocardio a maggio.
La valvola è normofunzionante, non ho insufficienza.
Da un paio di anni, sporadicamente (2/3 volte l’anno) mi sono capitati episodi di tachicardia notturna; ho già la frequenza di base elevata, anche attorno ai 100 a riposo.
Sono una persona estremamente ansiosa; anni fa ho fatto anche test da sforzo ed è risultato tutto nella norma, con battiti che calavano addirittura con lo sforzo.
Il medico ha attribuito il tutto ad adrenalina’.

A gennaio ho avuto un episodio di tachicardia notturna con battiti attorno ai 180 per pochi secondi/ un minuto.
Mi sono svegliata con malessere, forte formicolii agli arti.
Il battito è rientrato rapidamente nella norma nonostante il grande spavento.
Ho fatto holter 72 h nei giorni seguenti ed Ecg, non è uscito nulla.
Il cardiologo mi ha consigliato di tentare a registrare gli episodi con Apple Watch è così ho fatto, una volta in prossimità dell’holter, a gennaio, e adesso mi è capitata una cosa simile stamattina al risveglio con battiti a 167, formicolii, malessere, sempre per un paio di minuti massimo.
Ho mandato il tracciato al cardiologo che non aveva ben presente la mia situazione, dice forse tpsv ma per il momento di non fare nulla.
Non vivo benissimo questa incertezza come devo regolarmi?
Posso fare tutte le mie attività normalmente?
È tpsv o meno?
Ho il tracciato Apple Watch e per quanto approssimativo mi piacerebbe avere un parere grazie!
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 105.5k 3.5k 3
me invii alla mia mail, assieme alla risposta scritta del suo cardiologo , altrimenti non le rispondero

cecchinicuore@gmail.com

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie le ho inviato il tutto!