Paura sifilide contratta pochi giorni fa

Buongiorno egregi Dottori volevo sottoporre alla vostra attenzione il mio quesito.

Proprio una settimana fa ho avuto un rapporto occasione (protetto) senza penetrazione, ma soltanto con del sesso orale, ripeto protetto.

Da un paio di giorni, noto a livello del cavo orale una lesione aftosa dolente con ingrossamento dei linfonodi sottostanti che sto trattando con il cortifluoral.

Leggendo su internet vedo che la sintomatologia può essere sovrapponibile con la Sifilide e a tal riguardo vi chiedo:

Ha senso effettuare i test per la sifilide dopo 8 giorni?


È possibile a distanza di soli 7 giorni la manifestazione dei sintomi?
E se si, i test  VDRL e TPHA effettuati (con i sintomi in corso) sono affidabili?


Avendo una moglie che sta allattando nostro figlio ho delle precauzioni da prendere in tal senso per entrambi?


In attesa di risposte vi ringrazio anticipatamente
[#1]
Dr. Giampiero Griselli Dermatologo, Medico estetico 8,6k 305 154
Gentile pz
In riferimento a quello specifico rapporto non ci stanno i tempi , troppo brevi per la formazione di un sifiloma primario. E naturalmente troppo presto pure per i test.Ma naturalmente il consiglio è di ricorrere ad un dermatovenereologo che impostera' diagnosticaved eventuale terapia. Cordiali saluti dott.Griselli

Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Brescia,Porto Tolle(RO)

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile.Dottore, innanzitutto grazie per la risposta, a questo punto le chiedo:
In base alle modalità del rapporto che ho descritto, secondo lei ci sono le condizioni che indicano un rischio trasmissione sifilide?
Ed in più, se mai dovessi alla fine averla contratta, che pericoli ci sarebbero per la mia compagna e mio figlio di 4 mesi? Un neonato può fare la penicillina?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test