Attivo dal 2008 al 2013
gentili medici vi scrivo per chiarire un po' di dubbi in merito a dei problemi riscontrati negli ultimi tempi. Da anni soffro di problemi intestinali e di afte alla bocca. Intorno ai miei 26 anni ho iniziato a sviluppare questi problemi inmaniera piu' intensa e a feci normali sono seguiti lunghi periodo con feci quasi "sbricilate e chiare" simil diarrea che mi hanno portata a perdere 10 kg. e a volte strane macchie simil puntini sulla pelle della pancia e dei glutei e grande senso di affaticamento. ho fatto tutti gli esami di routine per la celichia, due gastrioscopie e test per intolleranze varie ed è risultata solo una intollarenza al lattosio che ho presto eliminato dalla dieta. Poi per un anno sono stata meglio (mangiavo di tutto) ma da questa estate ( ora di anni ne ho 33 e sono donna) i problemisono tornati peggio di prima con aria diffusa e dolori continui con alvo intermittente diarrea e feci caprime. Ho fatto una colon ed è risultata una iperplasia linfoide dell'ileo diffusa e marcata che secondo il medico che mi curava non voleva dire nulla ( mi ha fatto fare un ciclo di ciproxin) ma sono stata bene solo per un po'. A gennaio ho avuto un grave episodio di diarrea curata sempre con ciproxin 500 e pentasa poi sospeso. Ora sono nuovamente a pezzi da una settimana con "epicentro" domenica quando ho avuto due brutte scariche che bruciavano tantissimo e piepne di muco schiumose direi miste a pezzi scuri. Il medico che mi curava mi ha prescritto levoxacin 500 e rafton ( che il mio medico di famiglia ha sostituito nuovamente con pentasa) poichè per via di un problema all'utero sono in cura con decapeptyl che mi sta dando molti fastidi tra i quali problemi intestinali, circolatori e gonfiore. Da due giorni non riesco a svuotarmi, oggi non sono riuscita praticamente ad andare in bagno se non tre "palline" ed ho moviemnti e doloretti, ho iniziato stamane la terapia levoxacin 500 e pentasa; possono questi farmaci associati peggiorare questa situazione di attuale chiamiamola stipsi?
grazie per l'eventuale risposta, sono disperata, sembra che in puglia nessuno sia capace di aiutarmi.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica

>> Ho fatto una colon ed è risultata una iperplasia linfoide dell'ileo diffusa e marcata che secondo il medico che mi curava non voleva dire nulla ( mi ha fatto fare un ciclo di ciproxin) ma sono stata bene solo per un po' <<

Gentilissima,

quando è stata fatta la colon ? ha eseguito soltanto prelievi all'ileo (la cui istologia è negativa) o anche in altri settori del colon ?


Grazie

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la triptorelina pamoato che lei assume come lei afferma può crere non pochi problemi ad una corretta funzionalità intestinale.

lei dice
<<una iperplasia linfoide dell'ileo diffusa e marcata che secondo il medico che mi curava non voleva dire nulla >>,
e su questo oconcordo, poichè è un processo reattivo benigno.

Non comprendo bene il perchè delle terapie antibiotiche e della terapia con budesonide sostituita poi con mesalazina.

Credo che una colopatia funzionale calzi meglio a quanto ci descrive.

Il consiglio è comunque di farsi seguire possibilmente da un solo medico che possibilmente sappia cosa fare: magari il gastroenterologo.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Attivo dal 2008 al 2013
gentili medici, la colon è stata fatta a maggio scorso e i prelievi sono stati fatti solo all'ileo. Ora le spiego il perchè delle terapie antibiotiche: la prima risale a settembre ed è stata prescritta in merito ai continui fastidi di aria, dolori e alvo alterno dal medico che mi ha fatto la gastro ( medico chirurgo specializzato in endoscopia digestiva) per "curare l'iperplasia linfoide a suo dire forse scaturita da una infezzione data da cibi avariati.
dopo il ciproxin sono stata meglio, ma poi sono tornati i soliti fastidi, aria a non finire alla fine di ogni pasto, dolori anche notturni.
A gennaio il primo episodio violento di diarrea con febbre ( 25 scariche in un giorno con piccola perdita di sangue) e anche qui prescritto ciproxin e pentasa.
durante le varie visite il medico ha riscontrato un addome timpanico (non so cosa voglia dire).
Dalla settimana scorsa dopo la puntura di decapeptyl la diarrea e ora la stipsi ( subito dopo la diarrea mi è stato prescritto levoxacin 500 per disinfettare e rafton ( il rafton non l'ho proprio cominciato ho iniziato la terapia solo oggi assumendo levoxacin 500 al mattino e il pentasa ( 1 compressa 3 volte al dì ai pasti).
Non comprendo neanche io il perchè delle terapie antibiotiche ... me le ha prescritte sempre lo stesso medico.
Oggi cosa faccio, pentasa e levoxacin posso influire negativamente sul mio intestino? le poche feci e di tipo caprino e i crampi possono peggiorare? rischio un blocco? vorrei sapere questo se possbile. Grazie.

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
se il medico da cui è stata visitata e che le ha prescritto la terapia è il suo gastroenterologo di fiducia credo sia giusto fare riferimento a lui, evitando possibilmente commistioni terapeutiche
<<Il medico che mi curava mi ha prescritto levoxacin 500 e rafton ( che il mio medico di famiglia ha sostituito nuovamente con pentasa)>>.

L'endoscopia digestiva non è una specialità ma una tecnica che rientra negli ambiti di una specialità che si chiama Gastroenterologia.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>>il perchè delle terapie antibiotiche: la prima risale a settembre ed è stata prescritta dal medico che mi ha fatto la gastro per "curare l'iperplasia linfoide a suo dire forse scaturita da una infezzione data da cibi avariati. <<


Gentilissima,

il mio consiglio "diretto" è consigliarla per un secondo parere da altro gastroenterologo che possa fare chiarezza nella terapia e nella sintomatologia che potrebbe essere correlata ad una forma fuzionale, ossia di intestino irritabile.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Attivo dal 2008 al 2013
grazie a tutti, in effetti mi rivolgerò al più presto ad un gastroenterologo.
grazie comunque per le celeri risposte

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Grazie a le per aver usufrito del nostro sito.

Auguroni e ... ci aggiorni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it