Utente 338XXX
Buonasera,
Da circa 2 mesi ho iniziato a soffrire di episodi di diarrea acuti ogni 2 settimane circa, intervellati da periodi con alvo normale o feci poco formate. Febbricola non sempre presente, intorno a 37,2-37,3 da circa un mese a periodi alterni.
Dolori addominali non presenti, se non a volte prima dell'evecuazione in corrispondenza delle scariche diarroiche.
Calo di appetito per breve periodo, ma non astenia ne perdita di peso.
Premetto di aver fatto una dieta e già adottato i classici "rimedi della nonna" come riso e petto di pollo, ma periodicamente questi episodi ritornano.

Effettuato RX TORACE: Esito Negativo

Ho consultato un gastroenterologo che mi ha dato Normix (2cp 2 volte al gg) per una settimana e a seguire fermenti lattici (Xflor), per sospetta Sindrome del Colon Irritabile.

Ho contatto anche il medico di base e ho effettuato una visita allergologica per eventuali intolleranze alimentari, ma oltre a livelli di IgE elevati (252) i Prist e Rast sono risultati negativi.

Ho effettuato ricerca sangue occulto (S.O.) per 3 volte negativo.

Esami del Sangue: Tutto nella norma, a parte
-Iperbilirubinemia (2,7), Indiretta 2,4 con forte sospetto di Sindrome di Gilbert
-Ves e Pcr nella norma
-Emocromo tutto nella norma
-MCH lievemente rialzato (31,5)

Effettuato Ricerca Calprotectina fecale, risultato di 938.

La mia domanda è:

1) C'è il sospetto o la possibilità di una Malattia Infiammatoria Cronica Intestinale??

2) C'è da preoccuparsi per gli elevatissimi livelli di calprotectina?? E che cosa realmente questo livello altissimo può significare??

3) E' vero che la calprotectina suggerisce la diagnosi di una malattia organica??

4) E' possibile che si tratti di una semplice infezione intestinale non curata??

5) Può essere una intolleranza alimentare magari non risultata dai Rast??

Grazie per la risposta! Vi prego di essere esaustivi perchè mi sto preoccupando seriamente!
Grazie mille in anticipo!

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
1-2-3-4 È possibile che si tratti di un'IBD ma andrebbe effettuata una colonscopia;

5 direi di no.

Si faccia quindi inquadrare dal suo gastroenterologo.

Saluti cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 338XXX

BuonGiorno Dottore,
Intanto la ringrazio moltissimo per la risposta.
Prenotata la colonscopia per la prossima settimana.
Volevo solo sapere ora dato che sono parecchio ansioso, che cosa questa calprotectina alta significa e se c'è un forte sospetto e quindi un buon motivo per preoccuparsi di una diagnosi non proprio rassicurante che mi deriverà dalla colonscopia.
Nel senso, è possibile che questo risultato in realtà non significhi nulla o sia qualcosa di non preoccupante come un'infezione o una irritazione transitoria derivata magari da un qualche alimento ingerito, magari di scarsa qualità (es. un pranzo o una cena al ristorante)??
Mi scuso per l'insistenza, ma se mi desse queste risposte mi tranquillizzerebbe molto.
Grazie e Buona Giornata.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Personalmente non utilizzo moltissimo tale parametro proprio
perchè, preso isolatamente come dato a sè,
può innescare (vi sono anche i falsi positivi) le ansie che hanno colpito lei,
mentre vi sono parametri molto più obiettivi
come la colonscopia,
... aspetterei quindi di effettuare la procedura!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it