Utente
salve ho 34 anni soffro ormai da tempo abbastanza lungo di disturbi di stomaco che si alternano con periodi di tregua.
ho effettuato 3 gastroscopie nel 2007,2010,2013

2007:breve risalita linea giunzionale come per iniziale ernia natale,scarsa continenza dello sfintere cordiale,facile reflusso ed iperemia della mucosa distale, mucosa di aspetto trofico CP test:negativo ipotonia del LES, esofagee lieve da reflusso.

2010:modesto edema delle aritenoidi, esofago regolare morfologia e peristalsi. cardias continente. stomaco regolare e mucosa della regione dell’antro normale.camera bulbare senza lesioni ulcerative. normale restante duodeno. CP test HP negativo.(terapia: duspatal, noremifa,valpinax)

2013: regolare morfologia laringea, delle aritenoidi e delle corde vocali. l’esofago regolare peristalsi e calibro.cardia costantemente beante e la linea “Z” è risalita per la presenza di un ernia natale di discrete dimensioni. restante stomaco appare ripiegato a cascata con discreto ristagno gastrico. nulla a valle fino alla seconda porzione duodenale.(terapia peridon, noremifa)

da circa 2 mesi sto soffrendo di nuovo degli stessi sintomi che sono:
acidità’, bruciore, difficolta’ di deglutizione, dolore retrosternale, mal di gola, afonia, tosse,a volte anche extrasistolia.
ho deciso di effettuare un breath test per la ricerca dell’HP, che in passato risulto’ negativo e in questo caso positivo con valori di 19,54.

il mio medico di famiglia dice che secondo lui dovrei effettuare una nuova gastroscopia perché’ secondo lui il breath test serve solo come controllo per vedere se L’HP è assente o presente dopo terapia antibiotica

vorrei cercare di evitare perché ne ho fatte gia’ abbastanza. al momento sto prendendo pantoprazolo da 20mg ma ha poco effetto.sono completamente afono e ho forti bruciori a stomaco e gola dovrei secondo voi aumentare la dose a 40mg? e se si come? in 2 dosi da 20 o 1 singola da 40? oppure dovrei interrompere e ripetere il breath test fra 1 mese dopo l'effetto degli IPP posso associare antiacidi?vorrei trovare un po di sollievo almeno in questo periodo natalizio per passare le feste in serenita'

dovrei intraprendere la terapia antibiotica o sentire nuovamente il gastroenterologo comunque in ogni caso?

un chiarimento: nelle gastroscopie precedenti avendo i sintomi mi erano stati prescritti antiacidi e IPP che ho usato per periodi precedenti e vicini ai test effettuati mentre nel caso del breath test non assumevo questi tipi di medicinali da tempo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non serve alcuna gastroscopia: ne fatte abbastanza. Non serve la ricerca dell'helicobacter per il reflusso. Serve solo un'adeguata terapia antireflusso, evidentemente la dose non é adeguata e va raddoppiata, mattina e sera.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottor Cosentino,grazie per la risposta.ho provato gia' da qualche giorno a fare come diceva lei raddoppiando il dosaggio ma non trovo nessun beneficio, al mattino al risveglio ho un gran mal di gola e il dolore epigastrico con bruciore persiste ferocemente, inoltre ho una sensazione dolorosa sia davanti all'altezza della bocca dello stomaco che corrisponde dietro la schiena, dove tra l'altro è ancora più' marcata. un chiarimento, ma perché' pur essendo positiva la diagnosi di HP tramite l'effettuazione del breath test lei mi consiglia di non prenderlo in considerazione? tali test possono dare dei falsi positivi e andrebbero magari ripetuti? grazie mille a lei o altri medici che vorranno eventualmente rispondermi e Buone feste natalizie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se il doppio dosaggio non ha effetto non é da escludere che in lei il farmaco non si efficace, mentre l'eliminazione dell'helicobacter in presenza di reflusso non comporta benefici. Anzi, in alcuni casi si puó avere un peggioramento dei sintomi.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore, vorrei chiedere un consiglio i sintomi legati al bruciore con il proseguo della terpia si sono un po attenuati,in questi giorni pero' essendo affetto da influenza con produzione massiccia di muco e tosse grassa mi e' stato dato in farmacia un mucolitico per aerosol contenete ambroxolo, dopo un paio di giorni e riaccusando disturb gastrici,leggendo io bugiardino ho letto che non e' indicato per pazienti che presentano ulcera. Mi chiedo a questo punto se avendo positivita' per HP se non siamo in presenza di ulcerazioni che dovro' sicuramente accertare. Inoltre Quale farmaco posso utilizzare per fluidificare il muco nel caso ci sia una presunta ulcera? Grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si preoccupi dell'helicobacter e per contrastare i sintomi gastrici é sufficiente assumere qualche antiacido//antisecretivo.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Gentili medici, pur seguendo questa terapia da circa 1 mese e mezzo, pantoprazolo 20mg mattina e sera, e noremifa 3 volte al giorno dopo i pasti, i sintomi del reflusso, pirosi, bruciore, acidita', disfagia, tosse, non accennano a diminuire, cosa mi consigliate in merito? Grazie

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Come le ho già detto precedentemente, non é da escludere che lei sia resistente al farmaco. Per saperlo é utile la titolazione della gastrinemia (sotto terapia)..


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buonasera, dopo consulto medico ho aumentato il dosaggio del pantoprazolo portandolo a 40 mg 2 volte al giorno, oltre ad accusare gli stessi sintomi, alcuni momenti ho dei dolori come punture alla bocca della stomaco e nella parte sinistra dell'addome subito sotto il costato, vicino appunto alla bocca dello stomaco, una sensazione di "taglio", come se all'interno ci fosse una ferita. Dottore sto cominciando a preoccuparmi seriamente e non trovo nessuno che mi da delle rispose o consigli esaustivi. M secondo lei possono essere sintomi di gastrite o di ulcera? Lei che dice ho bisogno di fare un altra gastriscopia? Ed eventualmente cosa devo fare con gli IPP, devo smetterli per quanto tempo per far si che risulti l'HP se c'e'? Sono anni che soffro di disturbi di stomaco ma mai a questi livelli! C'e' qualcuno di voi che mi puo' visitare in modo appeofondito a Roma?

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente potrà trovare validi riferimenti a Roma, anche cercando sul web......per gli IPP ribadisco quanto detto precedentemente....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Dottore, sono stato da un gastroenterologo che mi ha sospeso gli inibitori di pompa e mi ha prescritto lexil mattina e sera e riopan dopo i pasti, perche secondo lui e' da attribuire tutto a disturbi di tipo ansioso. Non soffro pero' di colon irritabile....

ho interrotto da 4 giorni e sto avendo dolori molto forti alla bocca dello stomaco sensazione di lacerazione e di bruciore, dolore forte, fortissimo retrosternale, globo faringeo quando mangio, dottore e' sicuro sono un soggetto ansioso ma in questo caso non penso sia dovuto solo a quello, penso di avere l'ulcera... Mi dia in consiglio, cosa devo fare? Rx con bario delli stomaco? Phmetria? Nuova gastroscopia? Analisi del sangue? La prego mi suggerisca qualche soluzione. Secondo lei se volessi prendere il lexil come prescritto potrei associare un IPP? Ho letto che non tutti possono essere impiegati con psicofarmaci. Tipo omeprazolo e esomeprazolo, consideri vhe li ho provati tutti tranne l'omeprazolo.

Non mi prenda per arrogante glielo chiedo per favore ma non mi dica di risentire lo specialista gia' sentito, sono sicuro che non cambierebbe opinione su una terapia prescritta da breve tempo. Grazie

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assumerei gli IPP......

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Sono tornato ad assumere IPP, omeprazolo da 20mg al mattino, per pochi giorni ha funzionato parzialmente, al momento i sintomi sono peggiori di prima. Sensazione di buco allo stomaco, bocca amara, alito fetido, gorgeggi, eruttazioni dopo i pasti, dolore retrosternale, globo ipofaringeo, dolore alla sinistra della bocca dello stomacosotto costato,nausea. Non riesco a bere neanche l'acqua perche' mi da una sensazione cme se tornasse su e mi viene da vomitare.Prima di ripetere, come penso faro' la EGDS, puo' essere utile rx digerente completo? Possibili i sintomi per una somatizzazione? Possibili sintomi per HP? Possibili per ernia iatale? Grazie. La paura di avere qualcosa di brutto non mi sta facendo dormire

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Farei la gastroscopia, ma di base vi é un forte stato ansiogeno....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
buonasera dottore, alla fine in accordo anche con il mio medico di base abbiamo deciso di effettuare un rx digerente prima di sottopormi ad una nuova eventuale gastroscopia. le riporto il referto:

transito esofageo regolare, cardias beante, con risalita della giunzione esofago-gastrica
visualizzazione di reflussi gastroesofagei in posizione trendelemburg
stomaco ipertonico, con ipertrofia delle pliche mucose in corrispondenza del corpo e fondogastrico, a lento svuotamento, bulbo duodenale distonico discinetico, con ispessimento del disegno mucoso, di ridotte dimensioni, da riferire a duodenite, ai controlli tardivi rappresentazione sub totale del grosso intestino d'aspetto distonico, tendente al ristagno.

lei cosa dice, considerando anche il fatto della positività' dell'HP con il breath test? è necessario eradicare per la presenza della duodenite? grazie mille se vorrà' ancora rispondermi

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il dato radiologico ha poco valore. É un esame non più eseguito e poco attendibile, rispetto alla gastroscopia, per valutare lo stato della mucosa.....Non si possono quindi prendere decisioni su tale dato...


Felice Cosentino - Milano
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Buonasera dottore, per il forte stato ansiogeno del quale si parlava in precedenza, mi e' stata prescritta terapia con antidepressivo cipralex, mi riferisce il medico di famiglia che potrebbe avere interazioni con farmaci IPP, c'e' un farmaco antisecretivo che non da questi problemi? Potrei in alternativa assumere farmaci tipo ranitidina o similari? Nel caso di futura eradicazione di HP, che risulta positivo potrei avere interazioni assumendo cipralex in associazione ad antibiotici? Grazie

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Puó associare i farmaci....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Grazie