x

x

Per il dottor cosentino : aggiornamento e' da un anno che faccio gastroscopie

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gent.mo Dottore, mi farebbe piacere che leggesse e mi desse il suo parere specialistico sull'ultima gastroscopia effettuata a distanza di 3 anni che riporto: Esofago: viscere tubuliforme. Peristalsi regolare.La mucosa appare normale per aspetto e per colore. Linea Z e pinzettatura diaframmatica a 35cm. Cardias complessivamente competente. Stomaco:Lago mucoso chiaro. Peristalsi osservata. Angulus regolare, piloro normoconformato. La mucosa appare diffusamente caratterizzata alla luce NBI da pattern suggestivo di metaplasia intestinale su cui si praticano in maniera mirata biopsie. Le biopsie vengono separate per la regione antrale, il corpo angulus ed il fondo. Duodeno: Bulbo regolare. In II porzione si osservano rilevatezze mucosali che vengono bioptizzate. Conclusioni: Gastrite con pattern NBI di metaplasia in corso di definizione istologica. Esame istologico:Frammenti grigio-rosei prelevati da:
A) Antro-angulus gastrico: 4 minuti frammenti
C) Corpo gastrico: 3 minuti frammenti
D) II porzione duodenale: 3 minuti frammenti
F) Fondo gastrico: 2 minuti frammenti
DIAGNOSI
A) Due frammenti di mucosa gastrica tipo antro sede di gastrite cronica lieve moderata e con metaplasia intestinale matura superiore al 25% in assenza di infezione di H.P.
C) Tre frammenti di mucosa gastrica sede di gastrite cronica lieve - moderata e con metaplasia intestinale matura pari al 15% in assenza di infezione da H.P.
D) Mucosa tipo piccolo intestino con villi lievemente distorti, edema, congestione e moderato infiltrato infiammatorio cronico a carico della lamina propria. L'immunocolorazione per CD3 non ha mostrato significativa esocitosi linfocitaria intraepiteliale. Reperto privo di caratteri di specificità , da valutare alla luce dei dati clinici -laboratoristici -endoscopici.
La ringrazio tanto
Molte cordialità
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Non vedo nulla di grave. È presente una metaplasia intestinale in assenza di displasia o lesioni dubbie. Nel suo caso (se non ha familiarità per cancro gastrico) il controllo gastroscopico è indicato fra 5 anni.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, grazie per la rapida risposta. Ricorda tutta la mia storia? posso stare tranquilla? sono domande che le ho già fatto tempo fa, ma è una situazione che mi fa star male, Lei giustamente dice che non ci sono lesioni dubbie e displasia ma potrebbe degenerare? non ho familiarità per nessun tipo di tumore fortunatamente, e perchè rifare sempre gastroscopie anche a distanza di 3/5 anni ? Mi è stato detto che il mio paradossalmente è uno stomaco normale alla mia età.....è così?
Cosa posso fare per migliorare la mucosa, potrà regredira ancora?
La ringrazio e la saluto molto cordialmente
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore volevo solo essere ulteriormente rassicurata, lei ha questo effetto su di me, e sa che se fosse meno distante sarei venuta di corsa al suo studio. Ogni volta che faccio il controllo mi assale la tristezza e la paura e non mi spiego perché controlli così vicini se non è nulla di grave e se e' tutto a posto, tutto qui!! Lo so che ne abbiamo parlato tanto ma sono passati 3 anni e volevo sapere se secondo lei la situazione è migliorata come mi hanno detto ( mi hanno detto che non c'è atrofia, che è una metaplasia matura e quindi indici dì tranquillità )se potra' ancora migliorare e cosa posso fare per aiutare la mucosa del mio stomaco a ristabilirsi! Tutto qui! La ringrazio sempre
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Corretto: non c'è atrofia e la metaplasia è matura. Quindi non deve neppure pensarci e per tranquillizzati farà un controllo dopo 5 anni e si renderà conto che non è cambiato nulla.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Sempre grazie!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, vorrei sapere se posso assumere paracetamolo senza protezione gastrica, e se nell'alimentazione posso mangiare un po' di peperoncino e se sì , meglio fresco o essiccato? Ci sono degli alimenti da evitare totalmente? La ringrazio e La saluto cordialmente
[#8]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Può assumere senza protezione il paracetamolo e non ci sono accorgimenti per l'alimentazione.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio