x

x

Sensazione pesantezza fianco destro e dorso da sdraiato

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve a tutti! Sono un ragazzo di 22 anni che recentemente ha avuto una somatizzazione pesante da ansia e stress che hanno portato a formicolii, crampi diffusi, vertigini, progressiva perdita di peso e soprattutto paranoie.
Il mio medico, dopo avermi prescritto analisi del sangue per emocromo, glicemia, creatina, tireotropina e valori epatici, mi ha detto che è tutto ok e non è necessaria alcuna visita specialistica in quanto tutto frutto della mia testa.
Tra questi valori, tuttavia, sono risultati alti quella della bilirubina diretta (0, 50 su max 0, 30) e della bilirubina indiretta (1, 30 su max 1, 00) mentre transaminasi e gamma-gt nella norma.
Secondo il suo parere sarebbe fango biliare nella colecisti che mi era già stato diagnosticato tramite ecografia nel gennaio 2020 (casualmente e senza sintomi) a cui è seguita una terapia di 6 mesi di acido ursodesossicolico che ha normalizzato i valori della bilirubina.
Di conseguenza, da poco ho ripreso questa terapia senza aver fatto ecografia.

Fatta questa premessa, da circa un mese sto avendo disturbi intestinali (credo riconducibili alla sindrome de colon irritabile di cui soffro da sempre) che portano pesantezza nella parte alta-dx dell’addome e della schiena.
A parte aria e feci con muco, il disturbo più fastidioso appare quando sono sdraiato a letto o appoggiato da qualche parte.
Supino, prono o di fianco, se faccio peso sulla parte destra avverto una sensazione di corpo estraneo pesante sotto le costole (localizzato circa nella metà bassa del torace) dandomi l’impressione che ci fosse qualcosa tra me e il letto da dover togliere, costringendomi a dormire sul fianco sinistro.
Quando non sono a letto, questa pesantezza si tramuta in fastidio muscolare alla schiena che sale fino alla scapola destra.

Per sincerarmi che non fossero coliche biliari ho prestato attenzione a urine e feci, i cui colori mi sembrano ottimi.
Inoltre non ho dolori localizzati acuti.

Presumo che sia colon irritabile dato che ogni tanto sento spasmi in quella zona, eppure non ho mai sofferto di sintomi simili in quanto di solito vengo colpito nella parte bassa-dx dell’addome e con costipazione.

Purtroppo non sono in grado di fare un’ecografia in questo periodo, quindi vorrei sincerarmi che questi fastidi non debbano destare preoccupazione.

Vi ringrazio in anticipo.
[#1]
Dr. Ferdinando Lentini Gastroenterologo 4
nessuna preoccupazione, si tratta di colon irritabile, il fastidio che prova quando si corica è legato al fatto che il colon è teso come una corda e quindi dolorante, una terapia a base di menta piperita e fermenti lattici è molto utile

Dr. Ferdinando Lentini

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta. Purtroppo il fastidio al colon si è esteso alla parte bassa dx (con forti crampi quando sono in movimento) e nella parte alta tra la scapola e il centro del torace che si avverte quando sono appoggiato. Sto evitando bevande gassate, caffè e alcolici, eppure la situazione è sempre più invalidante. Aggiungo che, ogni giorno o ogni due giorni, evacuo feci di forma apprezzabile ma frastagliate e dopo l’evacuazione i fastidi tendono a rimanere.
[#3]
Dr. Ferdinando Lentini Gastroenterologo 4
consiglierei esami ematologici e strumentali

Dr. Ferdinando Lentini