Utente 915XXX
Buonasera,
ho 50 anni e da oltre 7 sono in menopausa. La stessa è stata accellerata da un intervento chirurgico di asportazione di ovaio/tuba dx a causa di una cisti endometriosica. Dopo il periodo di cura con Enantone i cicli non sono mai tornati regolari fino a quando sono scomparsi del tutto nel 2003. Da allora, per un anno , è andato tutto bene, poi ho iniziato ad avere dei bruciori durante i rapporti, fino al punto da diventare insoppportabili e non avere più rapporti. Ora, sono oramai ridotta con una mucosa vaginale assottigliata come se avessi 20 anni di più, non solo, la stessa mucosa con il minimo della sollecitazione sanguina. Ho fatto cure con ovuli e candelette vaginali per mesi e mesi ma non ci sono risultati.. Non riesco ad avere un rapporto sessuale completo da più di 2 anni. Ho usato Colpogyn, Colpotrophine ed altri farmaci locali. Purtroppo non tollero bene le terapie ormonali orali a causa di un problema di addensamento di tipo fibrocistico al seno, e quindi mi sono stati consigliati tutti gli ormani assunti per via orale. Non riesco a credere che a 50 anni la mia vita sessuale sia davvero finita... Ho bruciori anche solo se stò seduta a lungo tempo nella stessa posizione o se metto degli slip magari troppo stretti... Mi sento davvero affranta per me e per mio marito... Vi sono grata per qualsiasi suggerimento mi possiate dare in merito. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

in questi casi, in cui le terapie ormonali locali non danno alcun miglioramento, è opportuno approfondire la diagnosi con un ginecologo esperto di patologia vulvare, per escludere la presenza di eventuali altre patologie associate, come il liichen, vaginiti, la vestibolite, la vulvodinia, ecc.

La invito a questo proposito a leggere il mio articolo minforma sull'argomento, che potrà aiutarla:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/908-bruciore-dolore-vaginale-rapporti-dolorosi-sintomi-vulvodinia.html

Buona giornata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 915XXX

Gentilissima Dr. De Falco,
mi scuso se non l'ho ringraziata prima del suo consiglio. Ad ogni buon conto, ho dovuto attendere 2 mesi per avere un appuntamento con un patologo vulvare presso l'Università di Padova. Ci sono stata proprio ieri e la diagnosi è stata: vestibolite vulvare cronica.
Le confesso che se da un lato almeno ora non mi sento più paranoica, dall'altro non mi sono state date molte pseranze di guarigione.
per ora dovrò fare per 3 mesi ( a cicli di 10 giorni) delle applicazioni di pomate: gentamicina e canesten.
Questo anche se il mio tampone vaginale era assolutamente negativo.
Se non dovesse funzionare o migliorare con questa cura mi rimane solo la via chirurgica.
A quanto mi è stato detto non vi è la certezza della guarigione neppure chirurgicamente.
In ogni caso sono fiduciosa e se sono arrivata a questo è perchè mi sono ostinata a cercare il professionista da Lei indicatomi.
Ancora grazie e tante buone cose.

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

sono veramente felice al pensiero di essere riuscita ad indirizzarla correttamente per il suo problema,anche se non ci conosciamo personalmente, e ci troviamo in una sede di consulto medico on line.

Le auguro di poter risolvere brillantemente il suo problema, esclusivamente con la terapia medica, e di non dover ricorrere alla chirurgia che rappresenta un metodo che va preso in considerazione in casi selezionati.

La ringrazio di avermi informata, fa sempre piacere sapere se le indicazioni che diamo ai nostri utenti si sono rivelate utili!

Continui a tenermi aggiornata, mi raccomando!

In bocca al lupo e ....a presto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 915XXX

Buongiorno, eccomi a lei con le ultime news.
Sono trascorsi oltre 3 mesi e purtroppo la terapia prescrittami non ha dato alcun risultato, la gentamicina ed il canesten non sono serviti a nulla anche perchè si era in presenza di un tampone vaginale assolutamente negativo.
Qualche effetto lo hanno sortito gli ovuli di Colpogyn.
Ho appena effettuato una ulteriore visita, e stavolta mi è stato prescritto il LIVIAL compresse, da prendere una al giorno.
Ho discusso a lungo con lo specialista circa la mia perplessità sul farmaco per gli eventuali effetti collaterali a breve e lunga scadenza, inoltre ho familiarità con cancro al seno e soffro di emicrania.
Lo specialista mi ha rassicurata dicendomi che in ogni caso con questo farmaco si ottengono buoni risultati stante il fatto che molto probabilmente la prima diagnosi di vestibulite è da riformulare con una menopausa precoce, e quindi utero ed endometrio atrofici.
Inoltre pare che gli effetti collaterali siano pochi o nulli sia nel breve che nel lungo termine...
Non ho ancora iniziato la terapia perchè devo sottopormi ad una mammografia preventiva ma non le nascondo le mie perplessità.
Cordialità

[#5] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Sinceramente sono un pò perplessa anch'io, ma non posso esprimere un giudizio solo tramite una consulenza on line.

In questi casi comunque è bene affidarsi ad un esperto di patologie vulvari che conosca bene anche tutte le problematiche relative alla vulvodinia, in modo da poter escludere o confermare con certezza se lei è affetta da questo tipo di patologia.

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org