Utente 226XXX
Gentile Dottore/Dottoressa, sono una ragazza di 26 anni.
Sono due mesi che nel periodo extramestruale ho delle peridte di sangue.
Il mese scorso l'ho attribuito all'ovulazione, in quanto queste perdite mi erano venute circa a metà del ciclo, quindi più o meno a 14 giorni dopo la fine delle mestruazioni. Erano di colore tra il rosso chiaro e il rosso vivo, a volte insieme a del muco.
Poi il 25 ottobre sono iniziate le mestruazioni e mi sono terminate il 30 ottobre (mi hanno fatto circa una settimana di ritardo, ma spesso mi succede che arrivino in ritardo, anche se nei due mesi antecedenti erano state puntuali).
Giovedì 3 novembre però trovo sulla carta igienica delle leggere tracce rosse, inoltre sentivo una sorta di pesantezza nel basso ventre e un qualcosa che premeva sempre in basso a destra. Questo fastidio mi è durato 1-2 giorni, poi è sparito, il fine settimana tutto ok, mentre martedì 8 novembre, la mattina mi reco in bagno per il bisogno fisiologico, e "spingendo" mi ritrovo poi sulla carta igienica del sangue rosso vivo. Non proviene dall'ano ne sono più che sicura, ma dalla vagina.
Mi chiedo quindi cosa potrebbe essere? Ho avuto un rapporto protetto a cavallo tra il 29 e il 30 ottobre con il mio ragazzo, era la sua prima volta, il rapporto è durato pochissimo e aveva il preservativo, anche se lo sperma è risalito un po' lungo il tronco del pene, ma era comunque coperto dal preservativo e poi ero quasi all'ultimo giorno di mestruazioni. Ne ho avuto un altro domenica, sempre protetto, c'è stata una penetrazione senza preservativo, ma poi l'ha messo e al momento dell'eiaculazione lo sperma era tutto dentro il profilattico.
Una gravidanza la escluderei perciò, dico bene?
Non uso contraccettivi orali, in questo periodo sono molto nervosa, può essere uno sballamento degli ormoni a causarmi ciò? Oggi ho la visita del ginecologo, ma volevo chiedere già ora se ha idea di cosa può essere, soprattutto cosa sono queste perdite e perchè il sangue è rosso vivo? Stamattina mi pareva non ci fosse, ieri invece era scuro. Inoltre non c'è continuamente, solo se spingo fuoriesce.
Grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una ovulazione anticipata rispetto a quella precedente.
E' importante escludere la presenza di un ECTROPION del collo uterino (piaghetta),che a volte potrebbe sanguinare.
Si è sottoposta a PAP-test?
Iniziare il rapporto senza il preservativo equivale ad un COITO INTERROTTO, metodo insicuro!
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 226XXX

Buonasera Dottore, le ringrazio per la risposta. Ieri ho effettuato la visita dal ginecologo, il quale non ha riscontrato nulla di anomalo nè alla visita con il dito (non so se dice così), nè con l'ecografia esterna, nè con quella interna, se non fosse solo per il fatto che ha visto che le mie ovaie sono entrambe multifollicolari e mi ha detto può succedere in periodo di stress (ed in effetti è quello che sto passando per varie ragioni). Mi ha detto che non significa però policistiche. Ora mi domando: può essere questa la causa del sangue fuori dalle mestruazioni? Inoltre mi ha prescirtto degli esami del sangue da fare o il terzo o il quinto giorno delle prossime mestruazioni, non ricordo quali sono gli esami in quanto non ho in questo momento con me la prescrizione, però ricordo che c'era anche la prolattina. Inoltre mi ha prescirtto anche capsule di Dufaston, ma contengono lattosio ed io sono intollerante, perciò non le posso assumere, quindi mi ha detto che avrebbe cercato un'alternativa. Con le ovaie multifollicalari, nel caso un giorno cercassi una gravidanza, potrebbe andare comunque a buon fine? O risulterebbe più difficile? Il ginecologo mi ha detto che ho già ovulato, quindi mi chiedo perchè ho ancora queste perdite di sangue (oggi parevano un po' meno) e un po' di muco (sul foglio ieri il ginocologo ha scritto "modesta laucorrea"). Infine, anche se il metodo del coito interrotto è sbagliato, non credo ci siano possibilità di una gravidanza stando a ciò che Le ho scritto, giusto? Le ovaie multifollicolari possono tornare "normali" anche da sole? Grazie mille

[#3] dopo  
Utente 226XXX

P.S. vorrei aggiungere che ho effettuato il pap test a gennaio di quest'anno ed era risultato negativo. Per quale motivo di solito il pap test si effettua solo una volta l'anno? Grazie

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le ovaie multifollicolari potrebbero regredire assumendo la pillola,ottenendo un doppio effetto :terapeutico e contraccettivo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 226XXX

Grazie mille per la risposta. Mi scusi le pongo ancora delle domande, mi rendo conto di essermi dilungata troppo nel precedente messaggio. Glielo scrivo per punti.

1 - Le ovaie multifollicolari possono essere la causa del sangue fuori dalle mestruazioni?

2 - Con le ovaie multifollicolari, nel caso un giorno cercassi una gravidanza, potrebbe andare comunque a buon fine?

3 - Il ginecologo mi ha detto che ho già ovulato, quindi mi chiedo perchè ho ancora queste perdite di sangue (oggi parevano un po' meno) e un po' di muco (sul foglio ieri il ginocologo ha scritto "modesta laucorrea").

4 - Anche se il metodo del coito interrotto è sbagliato, non credo ci siano possibilità di una gravidanza stando a ciò che Le ho scritto, giusto?

5 - esiste un progestinico tipo il Dufastol che però non contiene lattosio?

6- Può essere che le ovaie multifollicolari mi causino ritardo nelle prossime mestruazioni? Chiedo perchè le ultime mi sono arrivate con una settimana di ritardo

Grazie mille, saluti

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1.assolutamente no!
2. nessun problema per le gravidanze future.
3. se è sangue scuro è normale nel periodo PERIOVULATORIO.
4. lei ovula perchè non dovrebbe insorgere una gravidanza?
5. potrebbe usare la terapia endovaginale con capsule vaginali esistenti in commercio.
6. se ritarda la ovulazione ,sì.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 226XXX

Gentile Dottore, sto andando un pochino in confusione in quanto mi è stato detto che la causa del sanguinamento potrebbero essere le mie ovaie così. Nel caso quindi che la causa non fosse questa, quale potrebbe essere? In quanto dall'ercografia non è emerso nulla di anomalo se non le ovaie multifollicolari. Non era sangue scuro, era rosso vivo, poi è diventato più scuro, quindi cosa potrebbe essere? Infine nonostante sono più che sicura che lo sperma del mio compagno sia rimasto completamente nel preservativo, come mai potrebbe insorgere una gravidanza, in questo momento indesiderata? Grazie mille

[#8] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Solo con un controllo ginecologico potrei rispondere alle altre domande.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente 226XXX

Bè il mio ginecologo mi ha fatto ecografia esterna, interna e visita. Non ha riscontrato nulla di anomalo eccetto le ovaie multifollicolari. Nel caso fossi stata incinta l'avrebbe visto? Tuttavia di solito non bisogna aspettare circa 15 giorni per effettivamente dire se si è incinta oppure no? Nel senso che queste perdite sono arrivate sia prima del rapporto (durate un giorno solo e arrivate il giovedì prima del rapporto avvenuto di domenica) sia dopo (durate 4 giorni in totale circa), e il rapporto era protetto, per questo mi sentivo piuttosto sicura della non gravidanza e che quindi non erano perdite da impianto ma qualcos'altro di cui non so il motivo. Le ovaie multifollicolari possono portare ad un ciclo irregolare esatto? Mi ha prescritto il Progeffik (che non ha lattosio) al posto del Dufastolper regolarizzare il ciclo, ormai è un po' tardi per assumerlo, dovrò iniziare dal prossimo ciclo, tuttavia, funziona per regolarizzarlo? Ho saputo attraverso altri mezzi di comunicazione che in gravidanza si hanno delle perdite, ma di che genere? Muco? Tuttavia ora le mie perdite di sangue sono finite, non ho nessuna perdita di nessun genere. Infine come ha fatto il mio ginecologo a capire che l'ovulazione era già avvenuta, cosa si vede? Nel referto ha scritto endometrio secretivo normale o qualcosa così, purtroppo non ricordo bene in quanto non sono a casa in questo momento per controllare il referto, è cmq la normalità esatto? Grazie mille.