Utente 234XXX
Buongiorno avrei bisogno della Vostra consulenza. Anche perchè sono proprio in crisi!
Sono una ragazza di 34 anni e sono alla ricerca di un secondo figlio. E' da ormai più di 2 anni che io e mio marito ci stiamo provando, ma ancora senza successo.
E' da un anno a questa parte che pur avendo fisicamente tutto a posto (ovaie, utero) ho dei problemi a capire il mio ciclo.
A volte arriva dopo 21 giorni, a volte 25 e a volte dopo 30 giorni e una volta (con mega illusione perchè credevo di avercela fatta..) dopo 38 giorni.

A tutto questo si aggiunge che ho dei forti dolori durante l'ovulazione ma che iniziano praticamente più di 10 giorni prima del ciclo.
Quindi tra preovulazione, ovulazione e ciclo...vivo gran parte dei giorni del mese a soffrire.

A quel punto la mia ginecologa mi ha prescritto a meta' ottobre la seguente cura : Cyclodynon (uno al giorno) e Hormeel S ( 15-10 gocce, per due volte al giorno lontano dai
pasti)
Nel frattempo mi ha prescritto degli esami, che ho appena ritirato, ed ecco un'altra bella(si fa per dire) sorpresa... FSH ALTO: 23.60, progesterone 6.27.

La mia ginecologa mi ha consigliato di continuare la cura per 3 mesi, rifare gli esami e vedere se il valore FSH è rientrato.
Altrimenti si inizierà a gennaio a pensare di prendere qualche medicinale (credo il Clomid).

Premetto che il mio ciclo non è mai scomparso (almeno per ora), è da un anno a questa parte che è un pò ballerino...


Un omeopata mi ha anche prescritto HYPOTHALAMUS SUI S INJEEL e OVARIUM SUIS INJEEL anche per via sublinguale due volte alla settimana.


Ad oggi mi ritrovo che i dolori sono diminuiti, e il ciclo si presenta dopo 26/28 gg,ovviamente per ora ancora nessuna gravidanza.Però rifacendo gli esami ormonali mi ritrovo che
l'FSH è ancora alto, 29,60 e ora il valore di Estradiolo è 24,90 (<30...valore menopausa)

Possono queste cure omeopatiche aiutarmi a regolarizzare il ciclo e a far rientrare il valore dell'FSH? Ho letto che con valori alti di fsh, potrei anche avere un'ovulazione
ma non è di buona qualità, queste cure possono migliorare tutto? quanto tempo dovrei seguire questa cura?Cosa ne pensate?



La mia ginecologa mi ha detto di fare questi esami nel seguente modo :fsh - LH dal 3 al 5 gg e il progesterone dal 19° al 21° gg, leggo però nelle varie domande
che altre fanno questi esami in altri giorni, quando si devono fare esattamente?


Mi consigliate di sospendere le cure omeopatiche e iniziare il clomid? Sono in menopausa precoce?E' per questo che ho difficoltà a rimanere incinta da 2 anni?
Mi consigliate di fare altri esami , se sì quali e in che periodo del ciclo?
Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto e consigli che mi potete dare
Saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

i giorni indicati dalla sua ginecologa possono andar bene ma dovrebbe effettuare anche il dosaggio dell'AMH e un ecografia pelvica transvaginale il terzo giorno del ciclo.
Sono fondamentali per valutare la sua riserva ovarica, e la presenza di follicoli ovarici.

Avendo lei cicli mestruali anche se non sempre regolari, si può pensare a una riduzione della riserva ovarica.

Prima di intraprendere qualsiasi tipo di terapia aspetterei il risultato di tuttti gli esami.

Un cordiale saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 234XXX

Buongiorno Dott.ssa,
come mai secondo lei la mia ginecologa, non mi ha mai consigliato di effettuare il dosaggio dell'AMH (sinceramente non so cosa è, me lo può cortesemente spiegare?).
L'ecografia pelvica verrebbe fatta anche se ho ancora il ciclo presente?

E' necessario effettuare altri esami dell'FSH,ESTRADIOLO,LH anche in altri giorni del ciclo o basta effettuarli solo tra il 3° e il 5° gg? (oggi che è il mio 19esimo gg ho fatto l'esame del progesterone)

Come mai mi ritrovo con fastidiosissimi dolori durante l'ovulazione , pur ovulando male? E' normale? Da quando ho iniziato la cura omeopatica mi è però scomparso il muco che mi permetteva di capire quando stavo ovulando...secondo lei è meglio che interrompa questa cura ompeopatica?

Ho letto in internet che l'hormeel s in gocce avrebbe potuto regolarizzare il ciclo e "sistemare" i valori dell'fsh, secondo lei come mai nel mio caso , non solo ha "peggiorato" questo valore , ma anche fatto abbassare il valore dell'estradiolo(che ad ottobre era a posto?

Con i valori che ho, avendo 34 anni, potrei essere in menopausa precoce? Mi devo preoccupare?Posso ancora sperare a fare qualcosa per avere un secondo figlio?

Mi scuso per le troppe domande ma mi sto un pò preoccupando e abbattendo.La ringrazio infinitamente per la sua risposta!
Saluti

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
L' AMH è un ormone (ormone antimulleriano) che viene utilizzato come indice della riserva ovarica follicolare(quantità ovociti rimasti) , ci dà cioè informazioni sulla fertilità.

Si può dosare in qualsiasi giorno del ciclo, ma dovendo lei dosare anche l'FSH, l'LH e l'estradiolo che vanno dosati preferibilmente in terza giornata, è comodo dosarli insieme con un unico prelievo.

In associazione è bene fare anche l'ecografia pelvica tra il terzo e il quinto giorno del ciclo (con la mestruazione presente) per valutare la presenza e il numero dei follicoli presenti.

Riguardo le terapie omeopatiche non occupandomi personalmente di medicina omeopatica non posso esprimere un giudizio.

Come ho già detto, prima di fare una diagnosi e una terapia è necessario completare l'iter diagnostico per stabilire se si tratta di una riduzione della riserva ovarica.

Tenga presente che per definire una donna in menopausa è necessaria un'amenorrea, cioè l'assenza di ciclo mestruale, per un anno consecutivo, quindi nel suo caso non precipiterei le cose.....il ciclo c'è.

In caso di riduzione della riserva ovarica, anche se con probabilità ridotte, è comunque ancora possibile concepire.

Non si abbatta, nulla è perduto, ne parli anche con la sua ginecologa.



Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 234XXX

La ringrazio infinitamente per la sua celere risposta!!! Le posso assicurare che mi ha dato un pò più di speranza!
Le farò sapere se ho qualche aggiornamento riguardo altri esami ... e spero di poterle dare presto anche buone news.
Per ora GRAZIE per il suo prezioso supporto!

[#5] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Attendo sue notizie allora.

A presto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 234XXX

Ne approfitto della sua gentilezza e disponibilità per farle altre due domande :

1)Come si calcolano i giorni del ciclo?
La mia ginecologa mi ha sempre detto di considerare come primo giorno di ciclo quando EFFETTIVAMENTE il ciclo è iniziato e non quando ci sono le perditerosa marroncine o anche solo perdite rosse (spotting).

2)Se non mi è possibile effettuare l'ecografia pelvica tra il 3° gg /5° gg del ciclo perchè magari non riesce la mia ginecologa o perchè è un sabato o domenica o per altri motivi... è comunque possibile farlo anche nei gg successivi?(6/7gg?) o si perde la reale percezione di quanto mi sta accadendo (follicoli presenti ecc..)

GRAZIE ancora
Saluti

[#7] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
1) Come le ha detto la sua ginecologa
2) E' importante farla proprio in quei giorni. Se non è possibile, rinviare al ciclo successivo.

Buona serata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#8] dopo  
Utente 234XXX

Buongiorno Dott.ssa,

ho recuperato gli esami fatti questo mese :

Questo mese mi sono comparse le perdite il 14 dicembre, ma essendo arrivato il "vero" ciclo verso le 22.00/mezzanotte, ero in dubbio su quando fare gli esami dell'FSH e così , essendoci di mezzo il sab e dom, li ho fatti sia il ven16 (se conto il 14 sarebbe stato il mio 3 gg del ciclo) e sia il lun 19 dic che se conto come 1° gg del ciclo il 15, il 19 sarebbe stato il 5° gg del ciclo.

Ho ritirato gli esami :

il VEN16 dicembre mi ritrovo questi valori :
FSH 14,30 (rif fase follicolare3,4-10;Fase luteale:1,9-10;Metà Ciclo:5,7-20;Menopausa > 41)

LH 5,69 (rif fase follicolare:1,6-8,3;Fase luteale:0,5-8,3;Metà Ciclo:15-62;Menopausa > 14)

PROLATTINA 9,9 (Femmina Adulta 3,0-20)

ESTRADIOLO <20 (rif fase follicolare < 266;Fase luteale:26-165;Metà Ciclo:118-355;Menopausa <30)


LUN 19 dicembre , ci sono questi valori:
FSH 29
LH 11,70
PROLATTINA 13,8
ESTRADIOLO 24,90

Innanzitutto è corretto se, contando il 15 dicembre come mio 1° gg del ciclo(quando effettivamente è iniziato il ciclo) ,valutare il 19 dicembre com 5°gg e non 4°gg? (15-16-17-18-19dic)

Come mai a distanza di soli pochi giorni mi ritrovo dei valori addirittura raddoppiati di FSH ?e con l'ESTRADIOLO che si abbassa sempre più? Inoltre vedo che anche il valore dell'LH è fuori dai riferimenti...a cosa corrisponde il valore dell'LH?

Il mese di ottobre/novembre avevo fatto gli esami(fatti al 4°gg)
FSH 23,60
LH 7,71
PROLATTINA 11,6
ESTRADIOLO 34,90

PROGESTERONE (Fatto al 21° gg)
6,27 (rif Fase Follicolare 0,1-1,5;Fase Luteale 2,3-25;Menopausa fino a 0,7)

La mia ginecologa ricevendo questi valori via fax mi aveva detto che il valore del progesterone era buono e quindi voleva dire che c'era stata cmq un'ovulazione...è corretto quanto afferma?
Come mai possono essere peggiorati così tanto i miei valori? essendo passato un solo mese...
Grazie ancora in anticipo per il supporto che mi potrà dare
Saluti

[#9] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

credo che stia scivolando in un vortice di dubbi e interrogativi che non le giovano....

Prima di tutto era inutile ripetere il dosaggio a distanza di due giorni, bastava quello del terzo, giorno ( il primo giorno del ciclo è quello in cui inizia il flusso vero e proprio).

Non è importante il fatto che l'FSH il giorno 3 è 14.3, il giorno 5 è 29, il mese prima è 23.....la cosa importante è una sola: l'FSH è alto per la sua età e l'estradiolo è basso per la sua età......uguale si sospetta una riduzione della riserva ovarica......da confermare con dosaggio dell'AMH e l'ecografia.

Il dosaggio del progesterone è buono, quindi come detto dalla sua ginecologa QUEL MESE in cui ha eseguito il dosaggio ha ovulato.....

I dosaggi ormonali ci danno un indicazione su quello che accade nel mese in cui si effettuano...... i valori possono variare da mese a mese.....ma non mi fisserei su un "peggioramento"......quello che è importante è che ci sia un'ovulazione ai fini del concepimento....

Quindi non pensi più al passato.....adesso è importante concentrarsi sul futuro, senza perdere troppo tempo.

Contatti la sua ginecologa, completi quanto prima l'iter diagnostico e poi si potrà decidere la strada migliore per aiutarla ad avere un altro bimbo in base ai risultati degli esami che farà.

Stia tranquilla.....anche questo aiuta.

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#10] dopo  
Utente 234XXX

Ha perfettamente ragione, ormai sono piena di dubbi e l'unico modo per togliermeli è fare tutte le analisi necessarie per avere un quadro clinico completo.

Ho ripetuto l'esame solo per non "perdere" il mese...
Come appunto mi ha detto la mia ginecologa e mi ha confermato anche lei , il primo giorno del ciclo è quello in cui inizia il ciclo vero e proprio....e dato che il 14 c'erano le perdite...iniziando il ciclo vero e proprio solo verso tarda sera del 14 di dicembre ,(oltre le h23), non sapevo se era corretto calcolarlo come primo giorno e quindi ho fatto gli esami sia il venerdì (che poteva essere il 3°gg)che il lunedì ((che poteva essere il 5°gg..calcolando però come primo giorno il 15). E' anche vero che se non ci fosse stato il sabato e domenica di mezzo non l'avrei fatto di certo due volte.

Poi alla fin della fiera, è vero come dice lei, che la cosa certa è che per la mia età ho un 'FSH è alto e un estradiolo basso.

Ieri ho fatto gli esami del progesterone e spero quindi che esca un valore buono.
La prossima settimana ritirerò gli esiti.

Con questi esami andrò dalla mia ginecologa,chiedendole appunto di prescrivermi anche il dosaggio dell'AMG e l'ecografia così vedremo il da farsi e mi toglierò molti dubbi e spero anche di tranquillizzarmi di più.


Ho una domanda ancora per lei, nonostante quindi un fsh alto ed estradiolo basso...se il progesterone fosse buono... potrei aver ovulato e poteva essere un buon mese per concepire?
Quando parlate di scarsa qualità ovarica, vuol dire che nel caso di concepimento, ci possono essere problemi per la gravidanza o feto?

Purtroppo ammetto che il desiderio di diventare mamma la seconda volta è diventato molto forte...è impossibile non pensarci e non entrare in un loop.

Grazie ancora per il suo preziosissimo supporto!!!

Saluti

[#11] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
<<<<<se il progesterone fosse buono... potrei aver ovulato e poteva essere un buon mese per concepire?<<<<

Si.

<<<<Quando parlate di scarsa qualità ovarica, vuol dire che nel caso di concepimento, ci possono essere problemi per la gravidanza o feto?<<<<

Con una scarsa qualità ovarica è difficile che ci sia un concepimento.

Un cordiale saluto.

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#12] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Riguardo la valutazione della riserva ovarica le allego poi il link del mio blog che parla proprio degli esami che è bene effettuare per valutare la riserva ovarica:

https://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/1339/Orologio-biologico-fertilita-e-riserva-ovarica-fino-a-quando-e-possibile-avere-un-figlio

Spero potrà esserle di ulteriore aiuto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#13] dopo  
Utente 234XXX

un aggiornamento.....

ho appena ritirato gli esami del progesterone ...direi orribili!


al 20esimo gg : 1,52

al 21esimo gg: 2,87


quindi questo mese non avrei ovulato, corretto?
quadro pessimo!

questo mese anche il progesterone (che nel precedente esame era buono)...

Oggi sono al 28esimo gg, a parte i dolori mestruali non è ancora comparso il ciclo

[#14] dopo  
Utente 234XXX

Ulteriore aggiornamento.
Oggi sono tornata da un visita endocrinologica-ginecologica al centro sterilità.
Hanno visto i miei esami e mi hanno detto a chiare lettere che sono le prime avvisaglie della menopausa.

La cosa che mi sconvolge è che non mi hanno prescritto altri esami da fare, ovvero ho chiesto il dosaggio dell'AMH e l'ecografia pelvica per la conta dei follicoli e mi hanno detto che già si capiva dai risultati che non andavano bene le cose.

Mi hanno quindi prescritto il FILENA per 21 gg 7 gg di sospensione e PROVARE a vedere SE le ovaie rispondono diversamente e SE il valore FSH si abbassa un poco.

Dopo alcune insistenze sul fare esami per capire se si poteva fare pur qualcosa mi hanno prescritto il seguente esame :

mappa cromosomica per studio del cariotipo.
Analisi genetica per ricerca pre-mutazione FRAXA

Che ne pensa?Sono così grave a 34 anni.... ? è molto demoralizzante
Riesce a spiegarmi cos'è quest'esame del sangue che dovrò fare, cosa si spera di non trovare?
La ringrazio infinitamente per le informazioni e supporto che mi vorrà dare.

[#15] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il cariotipo e la ricerca della pre-mutazione FRAXA, sono previsti per le donne che si trovano in una situazione come la sua, al fine di valutare se lei abbia questa mutazione genetica, in quanto è stato visto che le donne portatrici di pre-mutazione FRAXA vanno incontro più frequentemente a menopausa precoce, e avere questo tipo di mutazione significa che ci potrebbe essere la possibilità di avere figli affetti dalla sindrome dell'X Fragile, che è la causa più frequente di ritardo mentale ereditario

In questi casi il test per determinare se è presente una premutazione consente di poter stabilire se c'è un rischio di concepire un bambino affetto da questa sindrome.

Si affidi con fiducia a questo punto al centro di sterilità a cui si è rivolta, riusciranno sicuramente a trovare il modo migliore per poterla aiutare se possibile.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#16] dopo  
Utente 234XXX

Buonasera Dott.ssa, ma secondo lei perchè non mi hanno voluto prescrivere il dosaggio AMH e l'ecografia pelvica dicendomi che ormai i valori erano già chiari così?

sono così "spacciata"? Non era meglio avere qualche valore in più per capire a cosa potesse essere dovuto o con i "soli" valori di FSH,LH,PROLATTINA, PROGESTERONE,ESTRADIOLO è già tutto chiaro?

Questi esami genetici, mi sono stati prescritti solo perchè ho quasi insistito io ...per capire se c'era una "motivazione" a tutto cio'!

Che mi dice del FILENA? potrebbe risolvere la mia situazione? potrebbe effettivamente abbassare il valore dell'FSH e darmi qualche possibilità? o si può "aggravare" la mia situazione dopo i 3 mesi di trattamento? non si dovrebbe monitorare l'FSH comuqnue poer capire se risponde alla cura e non aspettare la fine del trattamento?Inoltre ci possono essere delle probabilità che pur prendendo questo farmaco...possa rimanere incinta?

Sono al 6 giorno del ciclo, il dott. stamattina mi ha detto inizialmente che dovevo prenderlo al 1° gg del ciclo, poi miha detto " sì va bene prenderlo anche dal 6°, che ne pensa?
meglio far controlli prima di prenderlo? pap-test(l'ho fatto una nno fa, mammografia ecc non mi è stato prescritto nulla

[#17] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora,

le probabilità di concepimento se non si abbassa il valore dell'FSH sono alquanto remote.
Il ginecologo le ha detto che dovrà ricorrere a una procrezione medicalmente assistita?
.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#18] dopo  
Utente 234XXX

Buongiorno Dott.ssa,
non sono stati molto chiari, nel senso che non mi hanno detto che potrò ricorrere a procreazione medicalmente assistita.Sembrava che nessuna terapia e/o tecnica mi potesse aiutare in questo momento.
Mi hanno prescritto FILENA dicendo solo che speravano di poter far abbassare il valore dell'FSH e poi SEMMAI avremmo potuto capire il da farsi, niente di più.

Sabato invece sono andata da un altro specialista in un altro centro per avere un ulteriore parere...sabato mattina le cose sono andate diversamente...il ginecologo ha fatto molte più domande a me e mio marito, ha visto tutti i miei esami ormonali e le ecografie. Ha detto che sicuramente i valori erano un filino alti per la mia età ma che c'era qualcosa che non andava nel laboratorio che li faceva perchè non era possibile che nel giro di 2 gg si raddoppiava il valore(bah); inoltre diceva che gli esami erano stati fatti in giorni sbagliati, credo che si riferisse a quelli della seconda parte del ciclo...
Ha detto che comunque sia gli esami e sia le ecografie confermavano sempre che comunque l'ovulazione avveniva, nella stessa ecografia che mi ha fatto al mattino ha visto che mi stavo preparando ad ovulare a sinistra(proprio dove è da gg che sento dolori).
Mi ha detto che ha visto moltissimi casi dove con la ricerca di un secondo figlio si avessero dei problemi di concepimento per una "risistemazione" fisica degli organi non avvenuta in modo "corretto" dopo il parto naturale del primo figlio...come se in realtà ci fosse qualcosa che bloccasse il passaggio degli spermatozoi.
Mio marito dovrà fare lo spermiogramma per escludere problemi del partner e dopo avremmo dovuto fare degli esami "combinati" (non mi ha detto quali) per capire il da farsi...ma nel frattempo di non fare nulla e di stare solo tranquilla!

Ora mi domando, dove sta la verità?a chi credere?Sono piuttosto confusa!

[#19] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cara signora, prima di tutto bisogna cercare di far scendere il valore dell'FSH sotto i 12 per aumentare le possibilità di concepimento, che per vie naturali nel suo caso è difficile che si realizzi.

Per cercare di abbassarlo si può utilizzare la terapia ormonale sostitutiva (Filena),
In alcuni casi l'FSH si può abbbassre anche da solo visto che lei è in un periodo di transizione.

Prima di intraprendere una terapia ormonale, specialmente se è molto che non lo ha fatto, sarebbe opportuno fare un controllo senologico, con eventuale ecografia mammaria o mammografia.

Per un concepimento è bene anche valutare anche la situazione di suo marito per completezza, quindi è bene fare uno spermiogramma.

Comprendo benissimo la sua confusione e le sue incertezze, perchè evidentemente nessuno le ha ancora spiegato chiaramente come stanno le cose e cosa si può fare.

Una cosa è certa: deve rivolgersi a un centro di sterilità o procreazione medicalmente assistita dove ci sia un equipe che le spieghi chiaramente come è la sua situazione e quello che potrà intraprendere per un futuro concepimento.

Non si disperda troppo nel chiedere vari pareri una volta che avrà trovato un medico chiaro ed esaustivo, perchè poi rischia di confondersi ulteriormente, in quanto ognuno segue un suo protocollo.

Io da questa sede tramite la consulenza on line posso solo fornirle indicazioni e informazioni di carattere generico, deve affidarsi a questo punto a qualcuno che le ispiri fiducia e che sia disponibile a spiegarle in modo semplice e chiaro tutto.

Se non lo fa lo chieda senza esitare, il dialogo e la comprensione tra medico e paziente è fondamentale.

Spero comunque di esserle stata in qualche modo utile.

Un caro saluto.



Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org