Utente
Salve,
mi chiamo Elisa e ho 23 anni. Ho assunto la pillola per circa 4 anni, ma ho deciso di fare una pausa, anche consigliata dalla ginecologa. Ho avuto il ciclo da sospensione il 2 giugno (quindi l'ultimo ciclo provocatomi dalla pillola), e poi ho scelto di non iniziare un nuovo blister. Ho avuto, poi, dei rapporti, tutti protetti sin dall'inizio, ho controllato che il preservativo non fosse rotto, insomma, sono stata iper-ansiosa. Alcuni rapporti sono avvenuti nei giorni fertili (il 14 e il 16 giugno, in cui ho anche ovulato). Ora, sapevo che dopo anni di assunzione di un contraccettivo ormonale il ciclo poteva addirittura non presentarsi, o tardare di molto. Invece, il 28 giugno ho avuto dello spotting (perdite marroncino), e il 29 sera il ciclo si è presentato, dopo un forte dolore all'ovaio sinistro. Dal 2 giugno al 29, mi pare che i conti quadrino, in quanto a regolarità! E' stato un ciclo molto abbondante, e io che ero in ansia per i rapporti col preservativo, che qualcosa fosse andato storto, avevo paura non avrei potuto distinguerlo da perdite da impianto... ma penso di non sbagliarmi, perché appunto è stato abbondantissimo (non credo le perdite da impianto facciano cambiare un assorbente, interno tra l'altro, dopo nemmeno 2 ore!). Tuttavia, dopo soli 4 giorni si è come "interrotto": dal giorno prima in cui era normale, la mattina mi sono svegliata, pulita con la carta igienica, una perdita marroncina, e poi stop, da lì nulla, zero assoluto (mentre di solito gli ultimi giorni sono costellati di perdite lievi, marroncine appunto). Stanotte, quindi ad 8 gg esatti dall'inizio del ciclo, dopo giorni in cui ho avuto 0 perdite e pensavo si fosse concluso, sono andata al bagno e ho trovato gli slip molto sporchi di sangue, rosso vivo, piuttosto abbondante, tanto che ho messo l'assorbente. E' come se il ciclo avesse ricominciato da dove si era interrotto, tanto che ora ho le tipiche perdite da fine ciclo. Sono molto preoccupata, mi chiedo: è possibile che in realtà siano perdite da impianto, o sintomo di una qualche gravidanza, anche se io ho avuto il ciclo? Oppure è da considerarsi normale, come "strascico" delle mestruazioni, in particolare dopo la pillola? Sono spaventata, ho letto che l'impianto può verificarsi circa 20 gg dopo il rapporto che l'ha causato, ma mi sembra così strano...
Grazie in anticipo per il tempo che mi concederete,
Elisa.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se ha avuto rapporti protetti,non ci devono essere motivi di preoccupazione.
Il flusso mestruale che segue alla sospensione a volte può essere abbondante.
Se necessita di contraccezione, non ha alcun senso sospendere la pillola,per questo motivo ho scritto un articolo a proposito.
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/1290-sospensione-periodica-della-contraccezione-ormonale-pillola-anello-cerotto.html.
In questo momento le sue mestruazioni riprenderanno come prima dell'assunzione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta! Approfitto solo ulteriormente della sua gentilezza, chiedendole dunque a cosa può essere dovuta questa interruzione del ciclo dopo qualche giorno (4), e la sua ripresa dopo 3 giorni dallo stop con perdite, la notte rosse, tutt'ora marroni (le stesse che ho quando il ciclo finisce, per capirci). Non mi era mai capitato prima, e mi sembra strano che il ciclo si interrompa così per poi riprendere dopo qualche giorno. Può essere indice di qualche patologia, magari ovarica? Noto che ho un dolore un po' in sordina all'ovaio sinistro (lo stesso che mi faceva male durante i primi giorni di ciclo)...
Grazie ancora della risposta!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La valutazione può essere soltanto clinica e strumentale(visita + eco pelvica), è difficile fare delle diagnosi senza un riscontro.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI